IN FORMA

Naso che cola, le cause che non ti aspetti

LEGGI IN 2'

Il naso che cola è il nome comune che diamo alla rinorrea, quel disturbo che si manifesta quando perdiamo liquido e muco dal naso o dai seni paranasali, verso l'esterno o verso la gola. È il sintomo di molte malattie che colpiscono le vie respiratorie e può presentarsi in forma acuta e in forma cronica. La rinorrea si distingue in anteriore, quando la secrezione avviene dalle narici, e posteriore, quando invece avviene dietro le cavità nasali. Quali possono essere le cause del naso che cola?

Le malattie e i disturbi che provocano il classico problema del naso che cola sono diversi:

Tra le malattie possiamo annoverare anche i polipi e i tumori, anche se si tratta di cause davvero rare. Esistono poi altre condizioni che possono comportare la rinorrea:

  • Setto nasale deviato
  • Presenza di corpi estranei
  • Uso eccessivo di decongestionanti nasali
  • Mal di testa
  • Fumo
  • Gravidanza
  • Freddo

I rimedi per il naso che cola sono molti: evitare sostanze irritanti e cambi di temperatura, bere molta acqua, fare lavaggi nasali, usare un umidificatore. Il medico potrebbe consigliare antistaminici in caso di allergia, mentre se presente infezione batterica l'antibiotico. Rivolgersi sempre a un medico in caso di febbre alta, se si ha l'asma, se si ha avuto un trauma cranico, se il muco è verde oppure se il disturbo dura da più di 10 giorni.

È fondamentale scoprire sempre la causa del naso che cola, per poter comprendere se la situazione sia solo passeggera o se merita un'indagine più approfondita: per questo motivo è sempre bene tenere presente che il medico curante deve essere contattato per comprendere come procedere in ogni caso, chiedendo a lui in caso di dubbi, anche se la condizione, nella maggior parte dei casi, tende a sparire in poco tempo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione