IN FORMA

Tutto quello che devi sapere sulla parotite

LEGGI IN 2'

La parotite è una malattia comunemente chiamata con il nome di "orecchioni", a causa del segno clinico più evidente con cui si manifesta. La malattia infettiva, tipica dell'età infantile, ma che può colpire a ogni età con conseguenze anche gravi sulla salute degli adulti, è provocata da un virus che appartiene al gruppo dei Paramyxovirus. Trasmissibile da persona a persona, si manifesta con l'ingrossamento delle ghiandole parotidi, che si trovano sotto i padiglioni auricolari. Per questo la malattia si chiama orecchioni.

La malattia è più diffusa tra i bambini, con un decorso benigno e in molti casi asintomatico. Da tempo esiste il vaccino, proposto nel programma di vaccinazione dedicato ai bambini. L'infezione colpisce anche gli adulti, nei quali le complicazioni possono essere gravi. Il paziente può contagiare tramite tosse, starnuti o contatto diretto con le secrezioni nasofaringee, nei 6 giorni che precedono la comparsa de sintomi e nei 9 giorni successivi.

Sintomi della parotite

La parotite si manifesta con rigonfiamento delle ghiandole parotidi e dolore e difficoltà a masticare e deglutire. Si notano anche febbre e malessere generale e prima della comparsa del rigonfiamento anche mal di testa.

Complicazioni della parotite

Se nei bambini nella maggior parte dei casi il decorso è benigno e si risolve nel giro di pochi giorni, esistono anche possibili complicazioni rare come encefaliti, meningiti, pancreatite e danni all'udito (la perdita all'udito colpisce 5 bambini su 100mila). Negli adulti, invece, le complicanze sono più frequenti e più gravi: negli uomini può manifestarsi l'orchite e talvolta anche sterilità. In gravidanza, nei primi tre mesi, può aumentare il rischio di aborto spontaneo.

Come si cura la parotite e quando si fa il vaccino

Non esiste una cura definitiva per la parotite, ma solo trattamenti per tenere sotto controllo i sintomi: analgesici per il dolore e antipiretici per la febbre.

Esiste però un vaccino contro la parotite, somministrato in due dosi, a distanza di 28 giorni. Nei bambini la prima dose viene fatta dopo i 12 mesi di età e la seconda dose a 5-6 anni.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione