ORTO E GIARDINO

Creare un giardino fai da te: 5 errori da evitare

LEGGI IN 2'

Creare un giardino fai da te è un progetto che entusiasma, per la possibilità di realizzare un angolo bello vicino alla casa e abbellire finalmente quel pezzo di terra e anche per l’opportunità di cimentarsi in un hobby che regala momenti di relax e soddisfazione.

Ma, presi dall’entusiasmo per la creazione del verde outdoor, rischiamo di fare degli errori che possono far perdere tempo, denaro e passione.

 

Creare un giardino fai da te: 5 errori da evitare
1) Partire senza un’idea
Cominciare a piantare fiori e piante senza un progetto di partenza comporta il rischio di mettere gli esemplari sbagliati nel posto sbagliato con il terreno non adatto, di fornirgli acqua e fertilizzanti in quantità sbagliate perché non li conosci e, dunque, di fare un lavoro inutile. Perciò, fermati e fatti le domande che trovi qui, per cominciare a farti un’idea e soprattutto per conoscere le caratteristiche del terreno, dell’esposizione e delle piante.

2) Prendere troppe piante
Presi dalla gioia di vedere il nostro angolo fiorito, acquistiamo tante piante. Ma siamo sicuri che riusciremo a gestirle? La domanda non vuole certo demotivare: si tratta di partire a piccoli passi, di sperimentare e di mettere a dimora sempre più fiori gradualmente!

3) Piantare degli alberi pericolosi
Gli alberi portano ombra, ma soprattutto alcuni esemplari come il pino rischiano di diventare pericolosi se li pianti vicino casa, in quanto, crescendo, possono provocare danni e rotture.

4) Trascurare la comodità
Creare e curare il giardino fai da te comporta dei lavori costanti come le annaffiature e il controllo delle erbacce, perciò cerca di individuare i punti più comodi per prendere l’acqua o installare un impianto automatico, per vedere le piante a colpo d’occhio, per conservare gli attrezzi e averli a portata di mano. Altrimenti, rischi di scoraggiarti per le perdite di tempo inutili.

5) Non prendere nota
Annotare quello che pianti e dove e magari prendere nota dello sviluppo dei fiori e anche delle sensazioni che ti danno, ti può aiutare a capire come hai lavorato e cosa migliorare e, inoltre, ti può ridare motivazione quando ti scoraggi. Evita, infatti, l’errore più grande: lasciare perdere perché sbagli o non vedi subito i risultati! Per fare un quaderno da giardinaggio fai da te, clicca qui.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta