ALIMENTAZIONE E SPORT

Fai muovere il tuo gatto

Per i gatti che vivono in appartamento una buona dose giornaliera di movimento è indispensabile per limitare i problemi legati ad obesità e disturbi comportamentali. Se il micio è pigro dovremo stimolarlo con i giochi giusti.
LEGGI IN 3'

Ginnastica quotidiana!

A meno che non si tratti di un cucciolo o di un gatto particolarmente vivace e giocherellone, l’occupazione preferita dei nostri amici felini è quella di sonnecchiare il più del tempo accoccolati nei luoghi più imprevisti e impensabili della casa. Se il riposo è fondamentale nella routine giornaliera del tuo gattino, all’opposto lo è anche l’attività fisica: il movimento quotidiano che consente al nostro gatto di evitare l’obesità, di rimanere scattanti e in buona forma psico-fisica.

Non è sempre facile convincere il proprio gatto a muoversi, specialmente se si tratta di un cucciolo pigrone, abituato alla vita d’appartamento e a tutti i comfort che essa implica, ma con qualche stratagemma e qualche gioco divertente è possibile imporre anche a Fuffi una sana abitudine motoria che regalerà allegria e vitalità al cucciolo e soddisfazione e divertimento al padrone!

Fuffi, un predatore nato!

I gatti sono cacciatori per natura. I giochi più amati da Fuffi sono infatti quelli in cui la preda è simulata o ricreata sotto false spoglie. Perfetti, dunque, tutti i giochi in cui lo scopo si rivela quello di catturare una finta (o simulata) preda. Ecco allora che potrai cimentarti nella progettazione di divertentissimi giocattoli dedicati al gattino. Un pezzo di lana, un tappo o un pezzo di carta accartocciato andranno ugualmente bene se non vuoi spendere troppo in giocattoli di plastica appositamente costruiti. L’unica accortezza, in questi casi, è quella di fare attenzione alle buste di plastica o a tutti gli oggetti che possono rimanere bloccati nella gola del gatto.
In breve, tutto ciò che si muove, fa rumore o ‘sembra vivo’ subisce il fascino del micio che farà di questa caccia disperata un motivo per fare movimento!

I tempi concentrati di Fuffi

Nonostante la passeggiatina del gatto sia una buona abitudine estremamente utile e benefica, l’attività fisica del gatto è in realtà concentrata in un tempo molto ristretto: pochi secondi per catturare una preda o arrampicarsi su un albero. Questo avviene perché i felini non sostengono a lungo l’attività fisica caratterizzata da un grande dispendio di energia, ma si limitano a sporadiche e improvvisi ‘risvegli’ e movimenti imprevedibili e repentini.

Le unghie: lo stretching quotidiano

Se anche il tuo gatto ha preso la sconsiderata abitudine di affilarsi le unghie sulle superfici più impensate, rovinando la maggior parte dei mobili in legno che custodisci preziosamente in casa, il tiragraffi è l’accessorio indispensabile per permettere a Fuffi di mantenere gli artigli affilati! Non solo, il rituale imprescindibile dell’affilamento offre al micio un’importante occasione di stretching quotidiano: l’esercizio perfetto per mantenersi in forma e scrupolosamente in ordine!

A luci spente

Se il padrone, a luci spente, tende ad appisolarsi, Fuffi, all’opposto e da buon predatore, è certamente stimolato all’attività da una luce più soffusa. Prima di iniziare i giochi, infatti, ricordati di abbassare la luce e provare a vedere cosa succede … il risultato sarà sorprendente!

Passeggiata al guinzaglio

Un metodo originale, da utilizzare però con moderazione, è quello della passeggiata al guinzaglio. Nonostante, a differenza di Fido, Fuffi ami decidere autonomamente il percorso e soffermarsi sfruttando i propri e personalissimi ritmi, la passeggiata all’esterno è un modo attraverso cui il gatto può avere esperienza della realtà che lo circonda, specialmente se è sempre vissuto in appartamento, e un mezzo attraverso cui il padrone può impartire la disciplina e l’addestramento al proprio cucciolo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta