2019/10/18 16:48:2727392
2019/10/18 16:48:2818592

IDEE IN CUCINA

Coloranti alimentari naturali, le spezie gialle per dare brio ai piatti

LEGGI IN 2'

La cucina italiana, così come quella internazionale, indulge talvolta nell'uso dei coloranti alimentari da drogheria, che modificano e/o rendono più carica la nuance di un piatto, senza alterare il sapore di base. Tuttavia, in alcune ricette non serve solo la tonalità giusta, ma anche il gusto perfetto, connubio che si può ottenere solo con l'uso delle spezie.

Il loro aroma conferisce un ottimo retrogusto alle nostre ricette, donando quel tocco di brio in più che fa felice sia la vista e sia il palato. In più, rispetto ai comuni coloranti, che sono creati in laboratorio in maniera artificiale, le spezie sono anche naturalissime, perciò perfette per chi non vuole addizioni chimiche nelle proprie portate.

Parlando di spezie gialle, l'esempio più classico è lo zafferano, ingrediente pregiatissimo e profumato, caro alla cucina di tradizione lombarda. I suoi pistilli sono infatti protagonisti del famoso risotto allo zafferano, dal colore biondo oro che tutti conosciamo e amiamo. Perfetto per i risotti, ma anche per i secondi piatti di carne o pesce, è anche il curry, un mix di aromi dal piacevole colore ambrato, molto usato nella cucina indiana e pakistana.

Dal potere colorante meno intenso, ma dall'aroma comunque delizioso, è poi la calendula, che siamo abituati a considerare solo sotto il profilo officinale. Invece questo bel fiore è anche un ottimo prodotto da cucina, i cui petali possono essere scaldati in olio o burro per rilasciare colore e sapore e condire così pasta o riso.

Stessa storia per il tarassaco e il nasturzio, due altri doni del giardino che si possono utilizzare per tingere di giallo i piatti. Ovviamente in questi casi controlliamo che i prodotti siano sicuri, provenienti dai negozi specializzati o comunque certificati come esenti da pesticidi.

Infine, the last but non the least, parliamo della curcuma, una spezia invernale dal potere colorante incredibile. La radice fresca, così come la sua versione essiccata e polverizzata, creano una solare esplosione di colore in ogni ricetta, dolce (è ottima per le creme senza uova) o salata.

Attenzione però ai dosaggi, perché il sapore della curcuma è tendenzialmente amarognolo, quindi sì a piccole quantità per evitare di modificare il gusto dei nostri piatti.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione