CONSIGLI UTILI

Come tingere e colorare un divano: in pelle, stoffa, vimini o alcantara

Hai voglia di un divano nuovo? Invece di comprarne uno nuovo, colora il vecchio: leggi come tingere il tuo divano in pelle, stoffa, vimini o alcantara!
LEGGI IN 5'

Il pezzo forte di ogni zona living? Il divano! La scelta di questo elemento è forse una delle più ardue da affrontare quando si tratta di arredare il proprio soggiorno. Dal momento che ci trascorrerai gran parte della propria vita domestica - e la parte più importante, quella dedicata al relax - il divano deve essere soprattutto comodo. Il materiale del suo rivestimento gioca un ruolo molto importante in fatto di comfort, ma cosa fare quando si macchia o si scolorisce dopo anni di onorato servizio? Se di comprare un divano nuovo non se ne parla, la soluzione è… tingerlo! È un lavoro un po’ lungo, che richiede pazienza e precisione, ma con l’aiuto della nostra guida imparerai come tingere un divano in modo sicuro e impeccabile. A seconda del materiale di cui è rivestito o composto, le tecniche e i prodotti da impiegare cambiano, ma non temere: abbiamo una soluzione per ogni evenienza!

Come colorare un divano in pelle

La pelle ha il vantaggio di essere molto morbida e, perciò, assai confortevole, e lo diventa ancora di più se usata e riusata. Un vecchio divano in pelle, infatti, di sicuro almeno un pregio lo ha: è comodissimo! Anche l’occhio, però, vuole la sua parte: se desideri far tornare il suo colore definito e uniforme come un tempo, leggi i nostri consigli e saprai finalmente come tingere un divano in pelle da sola, senza spendere una fortuna dal tappezziere e usando semplicemente una… bomboletta spray! Puoi trovare facilmente vernici spray per tingere la pelle nei negozi di bricolage, ti basterà scegliere attentamente il colore più simile a quello del tuo divano!  

Per prima cosa, prepara il divano per il trattamento. Se ne hai la possibilità, spostalo all’aperto o in una zona ben areata, e abbi cura di sistemarlo sopra teli di plastica per evitare di rovinare il pavimento.
Togli i cuscini per colorarli separatamente e rivesti di scotch di carta tutte quelle parti che non vuoi tingere, come le zampe di legno, ad esempio! Ora infilati un bel paio di guanti, una mascherina e… mettiti all’opera!



Prima di stendere la vernice spray, togli ogni residuo di polvere e sporco dal divano spazzolandolo delicatamente con un prodotto detergente specifico per la pelle. Aspetta che sia ben asciutto e poi passa alla verniciatura (mi raccomando, è sempre bene eseguirla prima in un angolino per verificare il risultato). Comincia dalla parte posteriore della struttura, per poi passare alla parte anteriore, ai braccioli e infine dedicati ai cuscini. Spruzza la vernice muovendo il braccio sempre dall’alto verso il basso per eseguire tante strisce verticali, le une vicine alle altre.

È possibile servano diverse mani per ottenere il colore che hai in mente: in questo caso, aspetta almeno 3 giorni prima di applicare la seconda o tutte le mani successive. Non spruzzare mai troppa vernice sullo stesso punto e cerca sempre di lavorare in modo uniforme! Alla fine, passa sul divano un panno bianco per essere sicura che la vernice sia asciutta e poi applica su tutta la superficie un prodotto protettore per la pelle.

Come colorare un divano in ecopelle


Se il tuo divano è in ecopelle, la cosa migliore è colorarlo servendoti di un colore acrilico e di un pennello morbido e largo. I colori acrilici sono particolarmente adatti a tessuti non naturali, perché non formano screpolature e hanno una consistenza abbastanza elastica. Prepara il divano alla tintura come spiegato sopra e poi passa la vernice su tutta la sua superficie, procedendo per zone, con pazienza e attenzione, perché l’acrilico si asciuga piuttosto rapidamente! Se la prima mano non dà un risultato uniforme, passane una seconda o una terza, fino ad ottenere il risultato desiderato.

Come colorare un divano in tessuto

I divani in tessuto sono ormai tutti sfoderabili, più o meno facilmente! Il che non è solo una gran comodità in termini di pulizia, ma anche in caso di… tintura! Se la fodera del tuo divano si è scolorita e desideri farla tornare come nuova - magari osando con un nuovo colore - puoi tingerla con un colorante per tessuti e un semplice lavaggio in lavatrice. Ecco allora come tingere un divano in stoffa: è più facile di quanto pensi! La soluzione più pratica sono le bustine del “Nuovo Coloreria Tutto in 1 con sale incluso”, che assicurano un risultato ottimale soprattutto su tessuti in fibre animali o vegetali. Come usarle? È presto detto: versa il contenuto della bustina del colore che hai scelto nel cestello della lavatrice, aggiungi le fodere del divano precedentemente bagnate e avvia un ciclo di lavaggio a 40° C adeguato al tipo di tessuto; al termine ripetilo per fissare il colore. Tira fuori i tessuti e ammira il risultato: il tuo divano sarà di nuovo brillante come un tempo!

Come verniciare un divano in vimini

Cosa ci fa quel vecchio divano in vimini scolorito parcheggiato nell’angolo del giardino? È giunto il tempo di rimetterlo a nuovo! Per fare un lavoro con i fiocchi, procurati un barattolo di vernice acrilica colorata o trasparente e un piccolo compressore - uno strumento in cui caricare la vernice, dotato di pistola per verniciare a spruzzo. Elimina il vecchio strato di vernice con un diluente e poi carteggia il tuo divanetto per rendere la sua superficie il più regolare possibile. A questo punto, puoi divertirti a spruzzare la vernice con il compressore dando due mani, una in orizzontale e l’altra in verticale, per ottenere una copertura perfetta!

Come tingere un divano in alcantara

Un divano in alcantara sì che è comodo, ma… com’è delicato! Col passare del tempo si scolorisce e sembra ancora più vecchio di quanto non sia in realtà. Vuoi sapere come farlo tornare in ottima forma senza dover spendere troppo? Ecco come tingere un divano in alcantara: con un semplice barattolo di vernice e un pennello! Come per l’ecopelle, la vernice acrilica per tessuti in questo caso è l’ideale, perché resistente, impermeabile e in più evita la formazione di crepe. Dopo aver preparato e deterso il tuo divano come faresti per un divano in pelle o ecopelle, inumidiscilo servendoti di un erogatore spray: l’acqua facilita la penetrazione dello smalto nel tessuto! La vernice acrilica ha il difetto di seccare molto in fretta, quindi - per ritardarne l’asciugatura - puoi mischiarla al medium, un prodotto che serve proprio a questo scopo. Aggiungi quindi due confezioni di medium - che trovi nei negozi di bricolage - per ogni litro di vernice e poi passa una prima mano con un pennello largo e morbido. Lascia asciugare e poi procedi con una seconda mano: vedrai che fantastico aspetto avrà il tuo divano, la fatica sarà ricompensata!


       

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta