IN FORMA

Yoga da casa: 3 esercizi semplici da provare

LEGGI IN 2'

Capita a volte di passare molto tempo in casa, o anche di lavorarci, stando alla scrivania con il nostro personal computer e assumendo posizioni spesso errate. Il che ci espone a dolori ai muscoli e alle ossa a fine giornata, motivo per cui fare spesso piccole pause per sgranchirsi è il modo migliore per evitare di bloccarsi.

In più possiamo provare a tenerci in forma con alcuni esercizi di yoga, semplici ma anche molto adeguati alla nostra condizione. Di seguito ne mostriamo tre con i relativi video per capire il modo corretto di eseguire gli asana, una triade che possiamo eseguire al mattino appena in piedi per svegliarci o anche a metà mattina o pomeriggio per una pausa rigenerante.

Per eseguire gli esercizi di yoga in casa dobbiamo indossare abbigliamento comodo, alloggiarci in una stanza ampia della casa, in modo da poterci muovere liberamente e usare un tappetino antiscivolo classico dello spessore di 5-7 millimetri.

Yoga da casa: posizione dell’albero

 

In posizione verticale, porta la pianta del piede destro all'interno della coscia sinistra o anche al polpaccio, se non è possibile tirarla più in alto. Questa è la posa dell'albero o Vrksasana, una delle basi dello yoga.

A questo punto porta le mani giunte al cuore e trova un punto focale sul pavimento per aiutarti a mantenere l'equilibrio. Se vuoi, porta le braccia in alto. Cerca di rimanere 10 respiri prima di rilasciare il piede destro sul pavimento e ripeti con l’altra gamba.

Yoga da casa: sedia scomoda

 

Si chiama posizione della sedia scomoda, o Utkatasana ed è ottima per rinforzare i muscoli delle gambe. Posizione verticale, con i piedi vicini, piega le ginocchia e solleva le braccia verso l’alto, come se ti stessi sedendo su una sedia. Resta in posizione 5 respiri, provando a scendere sempre più in basso con i glutei a ciascuno di essi, poi torna nella posizione di partenza.

Yoga da casa: posizione del delfino

 

La posizione del delfino è anche detta Ardha Pincha Mayurasana ed è ottima per braccia e spalle. Si parte da una posizione a cagnolino, con le ginocchia e i gomiti sul pavimento. Poi si intrecciano le dita delle mani e si appoggiano invece quelle dei piedi per avere la giusta spinta a salire.

I glutei dovranno essere l’apice di una sorta di triangolo, mantenendo però gli avambracci attaccati a terra e i talloni che scendono verso il basso. Mantieni la posizione qualche secondo, sentendo la schiena e i muscoli delle gambe che tirano e si distendono.

Poi torna nella posizione di partenza e fai stretching alla schiena prima di rialzarti.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta