GIARDINAGGIO

Test del suolo per scegliere quali piante mettere in giardino

Il test del suolo è fondamentale per comprendere che tipo di terreno hai in giardino e quali piante sono destinate a crescere e prosperare. Si esegue in modo facile ed è economico. Quanti soldi hai speso per rifare il parto?
LEGGI IN 2'

Ti sei mai chiesta come mai nel tuo giardino non cresce nulla? Ci metti tutto l’amore che hai, eppure le tue piante muoiono miseramente, compreso il prato. Forse è il caso di fare un test del suolo. Che cos’è? È un metodo di verifica efficiente che ti permette di avere un bel giardino e soprattutto risparmiare.

Un test del suolo indica il livello di pH del terreno, ovvero l'acidità o l'alcalinità relativa, che influisce sul modo in cui le piante assorbono i nutrienti e prosperano. Il pH del suolo varia da 1,0 (altamente acido) a 14,0 (altamente alcalino), con 7 neutro. Nelle regioni piovose, il suolo è tipicamente più acido; nelle zone desertiche, il suolo è più alcalino. Il suolo in queste aree deve essere modificato di conseguenza affinché le piante prosperino.

  • Per aumentare il pH troppo basso (acido): aggiungi calce, dolomite calcarea o cenere di legno.
  • Per abbassare il pH troppo alto (alcalino): aggiungi zolfo orticolo, foglie di quercia compostate o aghi di pino.

Come si fa? Per iniziare, raccogli il terreno da sei diverse aree intorno al tuo giardino, usando una cazzuola. In ogni area, scava a 10 cm profondità per rimuovere i campioni di terreno, assicurandoti di non raccogliere radici, pacciame o pietre. Avrai solo bisogno di circa un cucchiaino di terra da ogni area. Cerca, inoltre, di non toccare i campioni di terreno a mani nude. Gli oli delle dita possono disturbare l'equilibrio del pH nel terreno, influenzando così il risultato del test del suolo. Il passo successivo è utilizzare le fiale presente nei kit di test, che puoi acquistare nei negozi di giardineria e nelle serre.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione