SCUOLA DI CUCINA

Come si prepara la spongata emiliana

LEGGI IN 2'

Uno dei dolci della tradizione regionale dell'Emilia-Romagna è la spongata emiliana con ripieno di frutta secca, spezie e miele. Si tratta, nel dettaglio, di una torta da credenza simile alla crostata, che vanta una durata piuttosto dilatata nel tempo, rendendosi quindi un dessert ottimale da conservare a temperatura ambiente.

La spongata emiliana è di fatto un dolce tipico del periodo natalizio, ma vanta due differenti versioni a seconda della località d'origine. La versione più classica e conosciuta anche nel resto d'Italia è quella già citata con la base di pasta frolla, ma in alcune zone della Bassa padana, tipo nel piacentino, si usa invece la pasta sfoglia.

Per quanto riguarda il ripieno, sia che si usi la frolla sia che si prediliga la sfoglia, da fare in casa o acquistate già pronte, ci serviranno: 120gr di pane secco sbriciolato, 30gr di amaretti tritati, 120gr di zucchero bianco semolato, 250ml di miele di castagno, 200gr fra noci, mandorle e pinoli tritati, 55gr di uvetta passa, 20gr di cedro candito, spezie in polvere, come chiodi di garofano, anice e cannella, la buccia grattata di un'arancia bio e mezzo bicchiere di vino bianco.

La pasta frolla o la sfoglia, se decidiamo di farle noi in casa, dovranno essere lasciate a riposare in frigo una notte. Per le quantità, consideriamo che ci serviranno due dischi all'interno dei quali poi sistemare il ripieno e per tale motivo regoliamoci con le quantità di prodotto da preparare, in modo da evitare sprechi.

Il ripieno della spongata emiliana andrà realizzato partendo dal miele, che va ammorbidito lasciando a bagnomaria il contenitore. Dopo di che versiamo tutti gli ingredienti in una ciotola ampia e aggiungiamo anche il miele sciolto, mescolando per bene per amalgamare il tutto.

Al momento di assemblare la nostra spongata emiliana, disponiamo il primo disco su una placca da forno foderata con carta pergamena, poi aggiungiamo la farcia a cucchiaiate e livelliamola bene. A questo punto possiamo adagiare il secondo disco di pasta sopra, avendo cura di sigillare i bordi per evitare che il ripieno fuoriesca durante la cottura.

Cuociamo in forno già caldo a 180° C per mezz'ora, lasciamo raffreddare e poi copriamo con zucchero a velo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta