RICETTARIO

Sfincione palermitano, la ricetta originale da provare a casa

  • SNACK
  • REGIONALI
  • MEDIA
  • 1 ORA E 30

INGREDIENTI
INGREDIENTI PER 6 PERSONE

Per l'impasto:
- 330 grammi di acqua tiepida
- 500 grammi di farina 00
- 4 grammi di lievito di birra secco
- 5 grammi di malto
- 45 grammi di olio extra vergine d'oliva
- 10 grammi di sale fino

Per il condimento:
- 700 grammi di pomodori pelati
- 300 grammi di cipolle dorate
- 50 grammi di acqua
- 40 grammi di olio extra vergine di oliva
- 100 grammi di caciocavallo siciliano
- 20 grammi pangrattato
- 70 grammi di pecorino grattugiato
- 40 grammi di acciughe s ott'olio
- origano
- sale fino

PREPARAZIONE

Alzi la mano chi è stato in vacanza in Sicilia e non ha mangiato lo sfincione palermitano, una ricetta tipica della regione del sud Italia nata proprio in questa splendida città. Altro non è che una focaccia alta e morbida, che viene condita con pomodoro e, al posto della classica mozzarella, il caciocavallo, con l'aggiunta di un po' di pangrattato.

Tra le ricette della gastronomia siciliana, che meritano un viaggio in Sicilia per assaporarne la bontà, sicuramente lo sfincione che si gusta a Palermo è da segnare tra i piatti da provare. Esistono tante varianti diverse, oggi ti proponiamo la ricetta originale dello street food tipico del luogo. Sicuramente una volta provata questa particolare focaccia con pomodoro e caciocavallo non potrai più farne a meno.

Come preparare lo sfincione palermitano

Prepariamo per prima cosa l'impasto, unendo insieme la farina setacciata, il lievito disidratato e il malto, versando l'acqua a filo e mescolando con cura per almeno una decina di minuti. Aggiungiamo poi 35 grammi di olio a filo e continuiamo a mescolare. Per ultimo aggiungiamo il sale.

Continuiamo a lavorare l'impasto con le mani su un ripiano infarinato, per formare una sfera che poi metteremo a lievitare in forno spento con la luce accesa in una ciotola coperta da pellicola, per almeno 3 ore o fino a quando non avrà raddoppiato di volume.

Prepariamo il condimento, affettando la cipolla e stufandola in 20 grammi di olio a fiamma bassa, aggiungendo poi 50 grammi di acqua. Cuociamo per 10 minuti e aggiungiamo i pelati, salando e pepando. Facciamo cuocere per 30 minuti. Conserviamo in frigo quando è freddo.

Tagliamo a cubetti il caciocavallo. Tostiamo il pan grattato con 20 grammi di olio.

Ungiamo una teglia con 10 grammi di olio e mettiamo dentro l'impasto, distribuendolo bene e livellando la superficie. Facciamo riposare in forno spento per 30 minuti con la luce accesa.

Riprendiamo la teglia, aggiungiamo sopra il pecorino e il caciocavallo con i filetti di alici scolati, il sugo di pomodoro, l'origano e il pangrattato tostato.

Cuociamo in forno caldo a 200 gradi per 50 minuti. Quando è pronto, togliamolo dalla teglia e mettiamolo su un tagliere per tagliarlo a pezzi, così pronto per essere servito all'occorrenza. 

In frigo si conserva per un paio di giorni, ma meglio scaldarlo un po' in forno prima di mangiarlo. Si può anche congelare quando è completamente freddo, così da gustarlo anche nei giorni successivi quando se ne ha voglia. Si scongela a temperatura ambiente e poi si scalda in forno.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione