2019/11/19 22:59:4328770
2019/11/19 22:59:4337099

SCUOLA DI CUCINA

Come cucinare le seppie congelate con piselli

LEGGI IN 2'

Quando non si ha tempo e voglia di perdere tempo a pulire il pesce, i prodotti ittici surgelati vengono in nostro soccorso, permettendoci di cucinare ottimi piatti. Le seppie congelate sono un vero e proprio jolly in questi casi, in quanto sono già pulite e si prestano alla perfezione a molti tipi di ricette e preparazioni, dalla classica versione in umido fino alle gustose fritture.

Uno dei piatti più apprezzati è certamente quello delle seppie con piselli, un secondo già provvisto di contorno, che si può preparare in poco tempo con la materia prima principale da freezer. Per farlo abbiamo due alternative, entrambe valide, che ci permettono di non alterare il sapore del pesce e averlo pronto per la nostra preparazione.

La versione più semplice per cucinare le seppie congelate con piselli è di scongelare il pesce la sera prima, lasciandolo in frigo e usandolo il giorno dopo. Nel secondo caso dovremo prevedere una precottura veloce in acqua bollente, che ci servirà unicamente per eliminare il ghiaccio e ottenere così il prodotto pronto per la fase successiva.

In una padella dai bordi alti mettiamo a soffriggere una cipolla dorata tagliata a fette sottili con un fondo di olio extravergine di oliva, carote e sedano a pezzetti. Quando la cipolla si sarà imbiondita aggiungiamo, se lo desideriamo, dei pomodori pachino tagliati a metà o a quarti e spolveriamo con un pizzico di sale per favorire l'uscita dei succhi.

Aggiungiamo i piselli in scatola con la loro acqua e lasciamo cuocere per qualche minuto per far amalgamare i sapori. In ultimo mettiamo anche le seppie e terminiamo la cottura, ricordandoci che la carne della seppia dovrà essere morbida e non stopposa, quindi cerchiamo di valutare i tempi di cottura anche a seconda della grandezza della materia prima.

Se infatti le seppie sono piccole, siamo più a rischio di una carne che diventa dura facilmente. In generale la seppia in umido va cotta o pochissimo o a lungo, perché le mezze misure possono renderla poco masticabile. Preferiamo in ogni caso una cottura veloce, che mantiene intatto il sapore del pesce, unendo il prodotto ai piselli giusto a dieci minuti dalla fine della preparazione di questi ultimi e godiamoci il risultato.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione