BENESSERE

Reflusso gastroesofageo, i rimedi della nonna per stare subito meglio

LEGGI IN 2'

Il reflusso gastroesofageo è una malattia che può essere molto fastidiosa. Si manifesta quando i succhi gastrici entrano a contatto con la parete dell'esofago. Chi ne soffre prova bruciore subito dietro lo sterno e anche un rigurgito acido. È assolutamente normale che l'acido passi dallo stomaco all'esofago, questo accade normalmente diverse volte durante il giorno, in particolare dopo i pasti. Ma se il disturbo si manifesta troppo spesso diventa un problema da trattare.

Il reflusso gastroesofageo può diventare quotidiano e influire sulla qualità della vita dei pazienti, con conseguenze anche molto gravi come ulcere, restringimenti, erosioni e lesioni. Le cause della patologia sono diverse:

  • problemi alimentari
  • fattori anatomici
  • squilibri ormonali
  • assunzioni di farmaci

In gravidanza e in condizioni di sovrappeso è una condizione che si manifesta spesso con sintomi tipici che sono:

  • bruciore dietro lo terno
  • rigurgito acido

Altri sintomi da tenere in considerazione sono:

  • difficoltà a deglutire
  • nausea
  • difficoltà a digerire
  • tosse
  • laringite cronica
  • abbassamento della voce
  • singhiozzo
  • asma
  • dolore al torace
  • otite
  • insonnia

Come curare il reflusso gastroesofageo

Il medico potrebbe consigliare di ridurre il peso, evitare il fumo, bandire alimenti che peggiorano l'acidità (cioccolata, menta, caffè, pomodori, agrumi, alcolici). Inoltre dopo i pasti bisognerebbe rimanere in piedi o seduti e non coricarsi subito. I farmaci vanno assunti solo dopo prescrizione medica: gli antiacidi hanno azione rapida e tengono a bada i sintomi, ma in caso di malattia cronica meglio optare per farmaci che riducono la produzione stessa di acido o che ne bloccano la produzione, ma anche farmaci procinetici.

Rimedi naturali

Esistono anche rimedi della nonna per curare il reflusso e rendere i sintomi meno gravi. Ad esempio assumere un cucchiaino di bicarbonato sciolto in acqua a temperatura ambiente oppure tisane a base di salvia, alloro, rosmarino, timo, origano, spezie che possono diventare ottime alleate in cucina. Meglio però chiedere sempre consiglio al proprio medico curante prima dell'assunzione di ogni rimedio naturale.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta