BENESSERE

Insonnia, 5 falsi miti a cui non dovresti credere

LEGGI IN 2'

Dormire dovrebbe essere un’attività facile e spontanea, eppure potrebbe capitare che non sia. Prendere sonno è difficile? Ti svegli spesso durante la notte? Probabilmente soffri di insonnia. Per aiutare il dolce riposo è tempo di fare chiarezza e non credere ad alcuni falsi miti.

Un drink o due ti aiuteranno a dormire. L'alcol interferisce anche con i tuoi normali cicli di sonno. In una notte normale, la maggior parte ottiene sei o sette cicli REM per salutare la mattina con la sensazione di aver dormito bene la notte. Sotto l'influenza dell'alcol, di solito abbiamo solo uno o due di questi cicli.

Le donne hanno bisogno di dormire di più. Nel 2016, Internet è diventato frenetico per la rivelazione che le donne hanno bisogno di dormire di più degli uomini perché il loro cervello funziona di più. Non esistono prove

Il sonno REM è la fase del sonno più importante. Quando si tratta di cicli di sonno, si sente sempre parlare dell'importanza del sonno REM. Questo è il momento in cui sogniamo, dopotutto, e non c'è da meravigliarsi se è quello che attira maggiormente l'attenzione. Ma una parte importante dei benefici ristoratori che sperimentiamo non arriva quando siamo nel sonno REM, ma quando siamo in uno stato chiamato sonno ad onde lente o sonno delta .

Contare le pecore (o altre attività simili) ti aiuterà ad addormentarti. Per quanto ci piacerebbe che fosse vero, gli studi hanno dimostrato che non lo è.

Devi dormire 8 ore consecutive. È impensabile per alcune persone. E, naturalmente, ognuno è diverso. I professori dell'Università della California, a San Francisco, hanno scoperto che alcune persone sono portatrici di una mutazione genetica che consente loro di cavarsela perfettamente con sei ore di sonno a notte, suggerendo che è molto più individualizzato di quanto pensassimo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione