POLLICE VERDE

Quali fiori coltivare per San Valentino: 5 idee particolari

LEGGI IN 2'

Decidere quali fiori coltivare a San Valentino, è un pensiero d'amore, un regalo particolare che si associa anche alla vita, simboleggiata dalla pianta viva, un messaggio di cura per la persona amata e per noi. Possiamo, infatti, decidere di arricchire il giardino o abbellire la casa e il balcone in occasione del 14 febbraio, o di piantare qualcosa di simbolico, magari insieme al partner.


Quali fiori coltivare per San Valentino: 5 idee particolari
Ecco la lista di piante e fiori da curare e regalare per la festa degli innamorati:

1) La camelia
Se parliamo del giardino d'inverno, non possiamo fare a meno di nominare le camelie. Piuttosto resistenti, il loro significato rimanda alla devozione eterna e all'amore duraturo.

2) Il ciliegio
Il solo pensiero dei ciliegi in fiore ci regala un'immagine di grazia e bellezza. E dunque, regalarli e decidere di coltivarli in vista della primavera imminente, è un'idea romantica, che si connota anche per il richiamo alla lealtà, uno dei significati dell'albero.

3) Il gelsomino
Tra i fiori da coltivare per San Valentino, il gelsomino è una scelta particolare, per l'aspetto della varietà invernale, che fiorisce sui rami nudi, e per il significato di amabilità che ne fa un simbolo dell'amore.

4) Il giacinto
In inverno possiamo cominciare a vedere in giro i giacinti forzati, un primo segnale della primavera in arrivo, che possiamo donare o portare in casa a febbraio come simbolo di costanza e allegria.

5) L’elleboro
Un altro fiore che possiamo trovare nei mesi invernali, associato, nei nomi comuni, alla Pasqua e al Natale; nel significato, alla pazzia. Per la coltivazione dell'elleboro, scegli posti ombreggiati.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione