DONNE E LAVORO

Quali sono le professioni del futuro?

LEGGI IN 2'

Dopo aver finito la scuola superiore e superato l'esame di Maturità, i ragazzi entrano ufficialmente nell'età adulta: dovranno iniziare a porre le basi per il loro futuro, anche dal punto di vista lavorativo. C'è chi sceglie di andare subito alla ricerca di una prima occupazione. Mentre altri decidono di continuare a studiare: quale percorso scegliere seguendo i propri talenti e le proprie aspettative, ma avendo sempre a mente gli sbocchi lavorativi più ricercati una volta ottenuta la laurea all'università? Quali sono le professioni del futuro che potrebbero garantire una maggiore sicurezza di trovare presto impiego?

Ovviamente sapere oggi con largo anticipo quali saranno le figure lavorative più richieste dal mercato è impossibile: nessuno ha la sfera di cristallo. Ci sono, però, delle stime e delle ipotesi che si possono fare. Gli esperti del World Economic Forum, ad esempio, hanno individuato quattro trend da tenere in considerazione:

  1. Lavoro da remoto: lo smart working ormai è stato sdoganato in ogni ambito e il governo italiano ha anche avviato un programma per attirare nomadi digitali che possano scegliere l'Italia come luogo da cui operare a distanza. Servono, in tal senso, figure formate per facilitare l'accesso al lavoro agile e smart. La figura del work from home facilitator potrebbe essere un'ottima strada da intraprendere.
  2. Architetto ambientale: la sostenibilità è sempre più protagonista delle nostre vite e lo sarà anche in ambito professionale. Abbiamo bisogno di risposte green in ogni ambito, anche nella realizzazione di edifici e infrastrutture del futuro.
  3. Designer di smart home: sempre in tema architettura, ecco una professione emergente per poter rendere le nostre case, dove abbiamo imparato a trascorrere molto tempo negli ultimi anni, decisamente più tecnologiche e moderne.
  4. Consulente di realtà estesa, una professione molto richiesta da quando Mark Zuckerberg ha iniziato a porre le basi per il metaverso, un nuovo "mondo", tutto digitale, in cui operare, lavorare, divertirsi, fare amicizia, fare acquisti. C'è bisogno di professionisti che sappiano consigliare le aziende per muoversi in questo nuovo universo.
  5. Designer di uffici: la pandemia ha cambiato le abitudini anche in ufficio. Più gente lavora in modalità smart, mentre chi rimane sul posto di lavoro ha bisogno di spazi progettati in modo diverso, anche per un tipo di lavoro ibrido che può svolgersi in più location.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione