MAMMA

Problemi della pelle in gravidanza: i consigli

Gli ormoni, questo scoglio da superare a tutte le età. In gravidanza sono particolarmente fastidiosi, perché creano moltissimi disturbi. La pelle è la prima farne le spese, con foruncole e macchie cutanee.
LEGGI IN 1'

La gravidanza è un periodo molto particolare, caratterizzato soprattutto da oscillazioni ormonali, che ovviamente possono manifestarsi nausee, sbalzi d'umore, voglie di cibo e problemi cutanei. Quali sono i più comuni e soprattutto come si possono affrontare?

Foruncoli. È abbastanza comune avere sfoghi sul viso, specialmente nel primo e nel secondo trimestre. Poiché i tuoi ormoni sono in disordine, puoi sperimentare un picco di  androgeni. Questi fanno sì che le ghiandole della pelle aumentino in modo significativo la produzione di sebo, che può ostruire i pori e alla fine portare a infiammazione e acne. Lavati il viso almeno due volte al giorno e non usare prodotti non comedogenici.

Smagliature. Man mano che la pancia cresce, la pelle si allunga provocando smagliature. Questi si verificano quando il tuo corpo cresce a un ritmo rapido. Circa il 90% delle donne incinte ne soffre. Cosa puoi fare? Idrata bene la pelle. L'olio d'oliva è un'ottima fonte di vitamina E che aiuta a migliorare l'elasticità.

Macchie cutanee. Questa condizione è chiamata melasma ed è un evento comune durante la gravidanza. È innescato da cambiamenti ormonali, che fanno parte della gravidanza. Viene stimolata la produzione di melanina, che porta a macchie scure sulla pelle, che dovrebbero svanire dopo il parto. Durante i nove mesi, indossa la protezione solare ogni volta che stai per uscire di casa. Idealmente, usa una SPF 30.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta