SCUOLA DI CUCINA

Patate dolci fritte: come farle buone e croccanti

LEGGI IN 2'

A tutti piacciono le patate fritte, uno degli snack più amati da grandi e piccini, nonché un peccato di gola a cui ogni tanto vale la pena cedere. E anche se la patata a pasta gialla classica è la più usata per questo tipo di ricetta, optare per la variante dolce può dare sfumature di sapore inattese che vale la pena provare.

Le patate dolci fritte sono infatti un piccolo sfizio per chi apprezza il retrogusto dei tuberi a pasta arancione o viola, noti proprio per il loro retrogusto zuccherino. La procedura per fare questa ricetta è praticamente la stessa delle patatine fritte tradizionali, ma ci sono alcuni trucchetti per farle croccanti e buone come quelle delle friggitorie.

La prima cosa da fare è sbucciamo le patate e tagliamole a fiammifero, avendo cura di mantenere all’incirca la stessa dimensione, in modo che la cottura sia uniforme. Il passaggio successivo è di lasciare in ammollo le patate in acqua fredda per almeno mezz’ora, in modo che perdano gli amidi in eccesso e siano più crispy dopo la cottura.

Dopo averle scolate e sciacquate sotto l’acqua corrente, le dovremo asciugare bene con un panno di cotone, in modo che la frittura non scoppietti. A questo punto abbiamo due opzioni, la prima è quella di friggerle subito in olio bollente, l’altra è prima di ripassarle in un misto di amido di mais e trito di erbe aromatiche e spezie se vogliamo più sapore e fragranza.

Questa seconda opzione è molto gettonata negli Stati Uniti, dove la patata dolce americana è una varietà molto usata per tante ricette. I cugini di Oltreoceano la usano anche per degli ottimi purè o per farle arrostite al forno e in questo caso non saltano praticamente mai la spolverata con la maizena prima di coprire con l’olio.

In ogni caso, anche senza mais, le patate dolci fritte vengono squisite, basta che l’olio sia alla giusta temperatura e che immergiamo pochi pezzetti alla volta per non farla abbassare troppo. Man mano che friggiamo, lasciamo le patatine sgocciolare su carta assorbente per frittura, poi saliamo a piacere e serviamo accompagnate dalle salsine che preferiamo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta