RICETTARIO

Marmellata di giuggiole, la ricetta da provare

PREPARAZIONE

La marmellata di giuggiole è una prelibatezza utile per preparare torte dal sapore indimenticabile o per portare in tavola a colazione un sapore davvero unico nel suo genere. Le giuggiole sono dei piccoli frutti autunnali che hanno la forma delle olive. Puoi mangiarne una scorpacciata per fare un pieno di vitamina C, sali minerali e flavonoidi. E se hai tanti frutti che stanno maturando in fretta, prova la nostra ricetta della marmellata di giuggiole.

La ricetta è semplicissima da realizzare: con pochi ingredienti avrai tra le mani una confettura fatta in casa ricca di sapore e di benefici, visto che il frutto è famoso per le sue proprietà epatoprotettive, antinfiammatorie, antipiretiche, ipocolesterolemiche. Inoltre aiutano anche a combattere l'insonnia e la pressione alta. Cosa aspetti a mangiare le giuggiole quando sono di stagione o sotto forma di marmellata nel resto dell'anno?

Come si prepara la marmellata di giuggiole 

Con gli ingredienti che ti abbiamo elencato puoi preparare circa 2 chili di marmellata da conservare rigorosamente in luogo fresco e asciutto.

Lava bene le giuggiole, dividile a metà e togli il nocciolo.

Sciogli lo zucchero nell'acqua, versa il liquido in una pentola capiente e aggiungi i frutti.

Sbuccia il limone, taglia la parte gialla a pezzi e spremi il succo, aggiungendo tutto agli altri ingredienti.

Mescola e fai cuocere a fiamma media per 30 minuti. Attendi poi che la preparazione sia fredda. Passa le giuggiole nel passaverdura e ottieni una purea. Rimetti il composto sul fuoco e cuoci per altri 30 minuti mescolando di continuo. Quando la marmellata è densa, puoi toglierla dal fuoco.

Usa solo barattoli e coperchi sterilizzati in acqua bollente per 30 minuti. Riempili quando la marmellata si è un po' raffreddata, chiudi i barattoli e poi posizionali per 15 minuti a testa in giù prima di metterli a riposare in dispensa.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione