LAVANDERIA

Lavare le lenzuola in lavatrice: i gradi e i cicli migliori

LEGGI IN 2'

Non c’è nulla di più piacevole, quando si va a dormire, di avere a disposizione un letto appena rifatto con lenzuola pulite. Il modo più sicuro per riposare serenamente è infatti avere non solo un giaciglio pratico e comodo, ma anche una teleria che profuma di fresco, igienizzata e ben stiracchiata, dove ci possiamo accomodare.

Le lenzuola necessitano infatti di una regolare manutenzione, al fine di mantenere il letto salubre, evitando polvere, proliferazione batterica e umidità, in grado di causare problemi alla salute. Ma prima di mettere a bagno il nostro set da letto, è importante leggere le etichette per capire quali tipi di lavaggi siano suggeriti per non rovinare i tessuti.

Una volta compreso questo possiamo lavare le lenzuola in lavatrice o a mano, a seconda della loro delicatezza. In linea generale, la maggior parte della teleria da letto può essere lavata a macchina, in quanto è fatta in cotone o in fibre che sopportano bene anche i cicli più intensi.

Se però abbiamo a che fare con filati pregiati, magari in misto seta, la cura deve essere diversa e, a patto che l’etichetta lo permetta, dovremo orientarci su cicli di lavaggio in lavatrice delicati. In questo caso le temperature dovranno essere tra i 20° ed i 30° C, utilizzando detersivi poco aggressivi, privi di sbiancanti e optando per una centrifuga minima o nulla.

In tutti gli altri casi, come detto, possiamo essere più decisi nei lavaggi, optando per cicli appositi per biancheria. Di solito le lenzuola in cotone tollerano benissimo le temperature intorno ai 60° C con cicli anche piuttosto lunghi, mentre quelle in microfibra potrebbero aver bisogno di un pochino di delicatezza in più, scendendo a 40° C.

In più, ricordiamoci di non caricare troppo la lavatrice e di non mescolare diversi tipi di lenzuola, sia per evitare che possano esserci trasferimenti di colore, sia per rispettare ogni tipo di fibra. Senza dubbio, evitare di ammassare la biancheria nel cestello è anche garanzia di un bucato lavato in modo corretto, ma ci fa stare anche tranquilli che non sforziamo troppo il motore del macchinario.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione