SCUOLA DI CUCINA

La lasagna napoletana: i trucchi per farla buonissima

LEGGI IN 2'

In ogni regione d’Italia ci sono versioni diverse di questo piatto, ma di certo la lasagna napoletana e quella emiliana si contendono il primato della ricetta più apprezzata. Ma tra le due versioni le differenze sono sostanziali, in le due liste ingredienti vedono un grande numero di differenze.

Se, ad esempio, da una parte la lasagna bolognese si fa con la sfoglia all’uovo, per quella partenopea si usa quella di grano duro senza uova. In più la lasagna napoletana vanta un ripieno più elaborato e sostanzioso, motivo per cui il piatto viene spesso portato in tavola a Carnevale, durante le feste comandate o nelle grandi occasioni.

Per fare una lasagna napoletana buona come quella che si mangerebbe nelle case campane, la qualità degli ingredienti è fondamentale. La sfoglia, se non la vogliamo fare in casa, acquistiamola da un pastificio, a cui dovremo chiedere, come detto, la versione essiccata senza uova. Acquistiamo anche una buona salsiccia di suino e spezzettiamola. In più ci serviranno 5 uova sode tagliate a metà e 350gr di provola fresca a dadini.

La besciamella è poi bandita in questo tipo di piatto, infatti per mezzo chilo di sfoglia, consideriamo 300gr di ricotta di pecora, che va a sostituire la salsa della variante emiliana. Allo stesso modo niente ragù alla bolognese, che in questo caso lascia spazio ad un ragù fatto con 250gr di braciole di maiale a tocchetti.

Il procedimento è identico al ragù classico, con cipolla, salsa di pomodoro e lunga cottura, ma le carni sono diverse. Altro ingrediente fondamentale per fare una buonissima lasagna napoletana sono le polpettine di carne di maiale fritte, da fare con 300gr di macinato, 30gr di mollica di pane tritata, 1 uovo e un paio di cucchiaiate di formaggio grana, più sale e pepe macinato.

Dopo aver sbollentato la sfoglia in acqua salata, lasciamola per qualche secondo su dei canovacci puliti e poi componiamo il piatto. Si parte con una mestolata di ragù sul fondo della teglia, poi sfoglia, terzo strato con parte degli ingredienti e così a salire fino a chiudere con sugo e grana grattugiato fresco.

Cuociamo a 200° C per circa 20minuti e assaporiamo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta