RICETTARIO

Come fare il caffé shakerato

LEGGI IN 2'

Per combattere la calura estiva non c’è niente di meglio che preparasi una bella bevanda fresca. Ecco allora dei suggerimenti utili su come fare un caffè shakerato buono e alternativo.
Prima però di passare alla ricetta e alla spiegazione del procedimento su come preparare un caffè shakerato, forse può interessarti un breve cenno storico su questa fantastica bevanda dalle proprietà uniche.
Il caffè ha una storia antichissima, e sembra che la parola “caffè” derivi dal nome della regione del Caffa situata nell’Etiopia sud-occidentale. 

È una bevanda che si ottiene dalla torrefazione e macinatura dei semi di una pianta appartenente alla famiglia della specie botanica delle Rubiaceae. Questa famiglia conta più di un centinaio di specie, ma quelle che interessano i produttori di caffè e gli intenditori che apprezzano questa versatile bevanda, sono la specie “arabica” la “robusta” e la liberica.
Il caffè contiene sostanze che da sempre sono riconosciute eccitanti e sulla sua origine esistono svariate leggende. Una delle più conosciute è quella secondo la quale un pastore chiamato Kaldi, portò le sue pecore a pascolare in una zona dell’Etiopia.  Queste un giorno mangiarono i semi e le foglie di una pianta sconosciuta. La sera, invece di dormire, le pecore incominciarono a vagare con grande energia fino a notte fonda. Il pastore, capendo la ragione di tutta quella vivacità, fece un infuso con i semi abbrustoliti e macinati di questa pianta. Nacque così il caffè. Le sue capacità eccitanti vennero sfruttate per le veglie notturne in ambito religioso e il suo consumo si allargò a macchia d’olio prima in tutto il Medio oriente e in seguito in Europa e nelle Americhe.
Usato principalmente come bevanda, trova un posto d’onore anche in pasticceria. Può essere usato caldo, freddo, a frappé e shakerato, sotto forma di sorbetto o di gelato. L’Italia come sappiamo ha inventato l’espresso, che oggi è chiamato “espresso” in tutto il mondo.

Come fare il caffè shakerato: ingredienti per due persone


Ghiaccio a cubetti 6-7
Zucchero di canna liquido secondo i propri gusti
2 tazzine di caffè espresso 
2 gocce di aroma vaniglia
Uno shaker

Come fare il caffè shakerato: procedimento


Come prima cosa metti in freezer i due bicchieri che serviranno per sorbire i caffè shakerati.
Versa i cubetti di ghiaccio nello shaker, unisci lo zucchero, l’aroma vaniglia, le due tazzine di caffè espresso bollenti. È importante che gli ingredienti vengano inseriti nello shaker in questo preciso ordine. Ora agita il tutto con forza per almeno 10-15 secondi. Versa il caffè nei bicchieri senza far cadere i cubetti di ghiaccio nei bicchieri.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione