IDEE IN CUCINA

Rimedi che possono salvare una cena

LEGGI IN 2'

Spesso capita, colpa della fretta e della semplice disattenzione, che in cucina si combinino apparenti pasticci. Diciamo apparenti perché sulla nostra pelle abbiamo provato che in cucina, in un modo o nell’altro, si trova sempre un rimedio a tutto! Quindi, quando stanno arrivando degli amici a cena e pensi di aver fatto un pasticcio, non preoccuparti, esistono dei trucchetti che ti aiuteranno a recuperare una cena in proncinto di naufragare!

  • La pasta è scotta. Passa la pasta scotta sotto l’acqua fredda corrente, poi falla sgocciolare bene e saltala in padella per due minuti con dell’olio ben caldo, aggiungendo anche il sugo. Se ti succede spesso di far scuocere la pasta vuol dire che sbagli qualcosa perciò, d’ora in poi, usa un timer per controllare i tempi di cottura; tieni la fiamma bassa; scegli pasta di semola di grano duro e di buona qualità.  
  • L’arrosto è stopposo e asciutto. Puoi rimediare tenendo la carne avvolta in un foglio d’alluminio per dieci minuti subito dopo la cottura. L’umidità ammorbidirà l’arrosto. Ma se ancora non basta allunga il sugo con una tazza di brodo (puoi conservarlo, in previsione, al momento di servire il primo) e due cucchiai di farina. Quindi affetta l’arrosto e portalo in tavola con il sugo così preparato. 
  • Il purè è troppo liquido. Il successo di un buon purè dipende in gran parte dalla sua consistenza. Se questa lascia a desiderare aggiungi dei fiocchi di patate di purè in scatola. Se al contrario, hai preparato un purè troppo compatto, versaci un po’ di latte caldo e mescola ben bene. Per non incappare più in questo errore: usa solo patate a pasta bianca; versa il latte caldo poco alla volta; schiaccia le patate o passale al passaverdure quando sono ancora molto calde. 
  • Patate fritte poco croccanti. Per rimediare metti le patatine distanziate tra loro su una teglia, quindi passale sotto il grill rovente per due minuti. Eviterai che ti succeda di nuovo con questi accorgimenti: non usare patate novelle; aggiungi qualche cubetto di ghiaccio nell’acqua dove metterai le patate prima della cottura; versale nell’olio quand’è bollente – immergi una patatina per prova: se sfrigola, l’olio è della temperatura giusta-; cuoci solo poche patate per volta e controlla che siano tutte ben immerse nell’olio; non coprire mai il fritto prima di servirlo o di portarlo in tavola. 
  • Verdure cotte dal colore scialbo o che si disfano. Per dare un tocco di colore alle verdure cotte, che hanno assunto un aspetto poco invitante, aggiungi carote, zucchine e peperoni tagliati a rondelle sottili o a bastoncino e fai cuocere per altri 5 minuti. Se sono molto scotte non ti resta che passarle al passaverdure e servirle con crostini caldi di pane. Per impedire di farle scuocere in futuro usa una pentola bassa e larga.

E tu hai mai combinato dei pasticci in cucina? Raccontaci i tuoi rimedi!

 

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta