IDEE IN CUCINA

Le mille facce dell'olio d'oliva e non solo

LEGGI IN 3'

L'olio di oliva é da sempre ritenuto un condimento base per una sana alimentazione da utilizzare sia sugli alimenti crudi o per cuocere. Tutti gli oli sono composti da grassi, anche quelli di origine vegetale, quindi devono essere usati con parsimonia. Prima dell'acquisto controlla l'etichetta e verifica che le olive utilizzate per produrre l'olio siano italiane e che la spremitura sia stata fatta a freddo poiché i processi di raffinazione riducono della metà la percentuale di sostanze benefiche dell'alimento.

A Veronafiere nel mese di aprile è stato presentato il nuovo marchio ' I.O.O.%' (acronimo di Italian Olive Oil) che coinvolge per la sua preparazione una nuova società di filiera agricola italiana dell'olio extravergine di oliva di alta qualità. Questo marchio registrato contraddistinguerà il prodotto 100% italiano legato al territorio, alle tipicità e specificità del sistema olivicolo nazionale. Ora approfondiamo la conoscenza delle virtù dell'olio di oliva e di tutti gli altri oli in commercio, riuscirai ad arricchire i tuoi piatti con nuovi sapori e nutrienti.

OLIO DI OLIVA

E' il più conosciuto tra gli oli ed anche il più usato in cucina. E' prezioso per il suo alto contenuto di acido oleico, che aiuta a prevenire i danni coronarici, ma anche di fitosteroli (ormoni vegetali che rafforzano lo strato idrolitico della pelle) e polifenoli (antiossidanti). Molti dei suoi componenti vengono estratti per realizzare creme e maschere di bellezza per il viso, il corpo ed i capelli poiché l'olio di oliva apporta vitamine del gruppo A, E, D e K. Gli esperti suggeriscono di assaggiarlo al mattino per sentirne meglio il sapore e valutarne l'acidità e di non giudicare solamente il suo colore. Ricorda inoltre che l'olio 'extra-vergine' di oliva ha un'acidità nettamente inferiore a quello indicato come 'vergine'.

OLIO DI LINO

Indicato per tutti coloro che sono vegetariani, questo olio é ricco di omega 3, una sostanza che aiuta a tenere pulite le arterie. L'unico difetto è il suo aroma amarognolo che può essere però corretto con l'aggiunta di succo di limone e aceto di mele.

OLIO DI ARACHIDI

E' l'olio maggiormente indicato per la frittura in quanto non si deteriora con le alte temperature, ma può essere indicato anche per condire a crudo. Il suo aroma è quello tipico delle noccioline tostate ed ha un alto contenuto di vitamina E utile per il benessere di pelle e capelli.

OLIO DI RISO

Molto usato dalle popolazioni orientali è considerato un olio molto salutare in quanto sarebbe in grado di ridurre la concentrazione di trigliceridi e colesterolo nel sangue. Essendo privo di aromi è particolarmente indicato, sia a crudo che durante la cottura, sui cibi già saporiti.

OLIO DI SESAMO

Il suo sapore ricorda quello delle nocciole e si sposa molto bene con il pesce cotto a vapore. I semi del sesamo contengono vitamine del gruppo B ed del gruppo E e sono ricchi di calcio, per questo motivo l'olio di sesamo dovrebbe essere utilizzato soprattutto dalle donne in gravidanza ed in menopausa.

OLIO DI NOCI

Estratto proprio dalle noci nostrane, questo olio è prezioso di minerali, di potassio e di magnesio e contiene anche l'acido grasso denominato 'alfalinolenico' una sostanza che protegge il cuore e aiuta la concentrazione. E' un olio adatto agli sportivi e per tutti coloro che bruciano molte calorie. Grazie al suo aroma dolce è indicato per smorzare insalate preparate con ortaggi amarotici.

OLIO DI SOIA

Poiché contiene circa il 50 % di acido linoleico, detto anche 'omega 6', una sostanza che si altera con estrema facilità, questo olio andrebbe conservato in frigorifero. Non ha sapore ed è indicato per la preparazione di salse a crudo come la maionese.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione