SALUTE E BENESSERE DEGLI ANIMALI

Il gatto va spesso nella lettiera: le cause da non sottovalutare

LEGGI IN 2'

La salute di Fuffy è spesso un punto di domanda per i suoi umani, ma segnali come il gatto che va spesso nella lettiera non vanno sottovalutati. Il micio, come ogni tipo di felino, anche quelli di grossa taglia, per natura tende a non mostrare le proprie fragilità e quando sta male non è sempre facile capirlo.

Come dicevamo, ogni sintomo o segnale che il gatto ci rimanda, non va quindi trascurato, perché potrebbe essere segno di patologie anche piuttosto gravi. Un problema molto comune che porta il micio ad andare spesso a fare pipì nella sabbietta, ma che non è di tipo medico, è la marcatura del territorio, disagio di tipo comportamentale.

Se abbiamo altri gatti in casa, soprattutto maschi, sterilizzati o anche interi, è possibile che tendano a lasciare la propria urina ed il proprio odore ovunque. Il problema, come detto, è di tipo comportamentale e si può risolvere con l’aiuto del veterinario comportamentalista, magari col supporto di feromoni.

Lo stress domestico e le marcature possono infatti essere attenuati con alcuni accorgimenti e, se necessario, usando gocce o nebulizzatori ai feromoni, dall’effetto calmante. Ma un gatto che va spesso in lettiera potrebbe anche avere un’infezione del tratto urinario, come anche una cistite interstiziale, che porta anche tracce di sangue nelle urine.

I calcoli o il blocco renale sono due altri disturbi che portano il micio domestico a fare un andirivieni continuo dal bagno. In genere, all’urinazione frequente si associano anche sintomi come miagolio lamentoso quando tenta di fare pipì, ancora una volta ematuria, quindi sangue nelle urine e per i maschi, anche leccamento delle parti intime.

Le patologie a carico dei reni, come l’insufficienza renale, di solito non portano solo a minzione frequente, ma anche ad andare più spesso verso la ciotola dell’acqua per bere. In genere questi due sintomi sono anche associati al diabete mellito felino e sono gli stessi che si verificano anche in umana, non solo in veterinaria.

In ultimo, la minzione frequente del gatto, che in gergo tecnico si chiama pollachiuria, può anche essere segnale che la tiroide non funziona a dovere. In ogni caso, una visita dal veterinario ci aiuterà a capire.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta