IDEE IN CUCINA

Frittura di pesce, i consigli per renderla asciutta e croccante

LEGGI IN 2'

La frittura è un must per la vigilia di Natale che è tradizionalmente a base di pesce. Come non prevedere questa portata per il cenone?

Tutti, bene o male, siamo in grado di preparare una frittura di pesce ma quali caratteristiche deve avere per renderla particolarmente golosa?

Bisogna renderla asciutta e croccante. Ecco in consigli per portare in tavola un fritto misto perfetto.

- Usare del pesce fresco (merluzzetti, gamberetti, totani, acciughe, triglie, moscardini, calamari).

- Pulire il pesce al meglio sotto acqua corrente

- Asciugare il pesce accuratamente con carta assorbente

- Passare ogni pezzo nella farina di semola di grano duro prima di friggerlo

- Panare il pesce con attenzione da entrambi i lati

- Usare olio di semi di girasole in quantità abbondante

- Attendere che l’olio inizi a sfrigolare, prima di metterli in padella dai bordi alti (antiaderente)

- Friggere il pesce inserendo pochi pezzi alla volta

- Immergere totalmente i pezzi nell’olio e per un massimo di 2 minuti per dorarli e non bruciarli

- Controllare la temperatura dell’olio più volte che deve raggiungere al massimo la temperatura di 180°

- Scolare con un mestolo forato

- Fare asciugare il pesce su carta assorbente

- Inserirlo in una ciotola capiente

- Condire con il sale e scuotere bene la ciotola per salare al meglio tutto il fritto

- Servire la frittura ben calda e subito per evitare che diventi gommosa

- Affiancare al pesce, in ogni piatto, uno spicchio di limone o una piccola quantità di salsa a piacere

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione