COSA MANGI?

Fichi: proprietà e benefici

LEGGI IN 2'

Il fico è un tripudio di dolcezza ed è un frutto che ti collega alla storia dell'umanità. Dopotutto, quanti altri cibi possono dire di essere stati scritti nella Bibbia, mangiati dagli olimpici greci e di cui si parla nella mitologia antica?

Frutto

Nonostante sia chiamato frutto, un fico è tecnicamente un siconio, un minuscolo gruppo di fiori invertiti che crescono all'interno di un baccello. Ogni baccello contiene centinaia di fiori e ogni fiore produce un piccolo seme, che è il vero frutto della pianta di fico. Un achenio contiene ogni seme. Li vediamo più comunemente all'esterno delle fragole. Ogni fico è composto da centinaia di acheni (sono leggermente croccanti), il che significa che ogni volta che mangi un fico, in realtà stai mangiando più frutti contemporaneamente. La polpa intorno all'achenio (la parte morbida e deliziosa che ci piace di più) è il frutto accessorio.

Esistono centinaia di tipi di fichi. Variano per colore e dimensioni, ma in termini di gusto ci sono solo sottili differenze tra le varietà. Tutti i fichi hanno una qualità simile alla marmellata e hanno il sapore di un mix di fragola, ribes e dattero. A sottolineare questi sapori sono note di miele, fiori e noci.

Benefici per la salute

I fichi non sono solo gustosi, ma sono anche ricchi di nutrienti benefici per la salute. Sono una buona fonte di fibre e sono stati a lungo usati come rimedio casalingo per promuovere la salute dell'apparato digerente.

Sono anche ricchi di acidi fenolici e flavonoidi, potenti antiossidanti che possono aiutare a prevenire i danni causati dai radicali liberi che possono contribuire al rischio di malattie croniche e infiammazioni. Quelli dalla pelle scura e quelli secchi sono particolarmente ricchi di questi antiossidanti.

Inoltre, i fichi sono una buona fonte di magnesio, potassio e calcio, minerali importanti per sostenere la salute delle ossa.

Controindicazioni

Sono controindicati se stai assumendo farmaci per fluidificare il sangue. Fai attenzione a consumare i fichi con moderazione perché sono ricchi di vitamina K, che può interferire con la tua prescrizione. Inoltre, se hai un'allergia al lattice, sappi che i fichi producono naturalmente lattice e quindi potresti voler essere cauto riguardo ai loro frutti. Infine, alcune persone potrebbero provare prurito o mal di lingua dopo averli mangiati. Ciò è causato da un enzima chiamato ficina. Troppa esposizione alla ficina può provocare temporaneamente bruciore e prurito alla lingua.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione