IN FORMA

I 3 esercizi per dorsali da fare a casa per tonificare la schiena

LEGGI IN 2'

In una routine di allenamento non possiamo trascurare i dorsali, o latissimus dorsi (lats), muscoli della schiena che spesso tendiamo a sottovalutare. Ma queste fasce muscolari, al contrario, sono da mantenere toniche e in forma smagliante, in quanto non giocano solo un ruolo estetico. Di fatto, fanno in modo che la rotazione delle articolazioni della spalla avvenga correttamente.

Ma non solo questo, visto che avere una muscolatura definita e in forma, dalla spalla in basso, è anche un ottimo modo per limitare i fastidiosi dolori che arrivano con l’età, riducendo il fastidio. Avere una schiena tonica è infatti il modo più sicuro per evitare infortuni in questa area del corpo, in quanto si mantiene una postura corretta a protezione anche di ossa e cartilagini.

Per questo il suggerimento è di inserire gli esercizi per dorsali spiegati in basso, all’interno di un circuito che tonifichi anche spalle e zona lombare. Il video di seguito ci spiega come sviluppare tutte le fasce muscolari, mentre la parte testuale si concentra esclusivamente sui latissimus dorsi.

 

1. Con un asciugamano posizionato sotto le ginocchia, in posizione a cagnolino, piedi leggermente sollevati, spingiamo indietro il corpo facendo forza sulle mani. Le dovremo mantenere aperte ad altezza delle spalle, ripetendo la sequenza per circa quarantacinque secondi, arrivando ad un minuto quando saremo più allenati.

2. In posizione distesa con la pancia aderente al pavimento, teniamo tra le mani un asciugamano, facendo il modo che sporgano in fuori rispetto alla spalla. Per un minuto distendiamo le braccia in avanti e indietro, ritirandole verso il petto, avendo cura di mantenere la testa in alto e sentire i muscoli di schiena e glutei che tirano.

3. La sequenza del nuotatore è molto efficace per tonificare tutta la muscolatura della schiena, dorsali inclusi. Ci si mette pancia sotto, mento appoggiato a terra. Le mani sono lungo i fianchi e il movimento è a disegnare con ciascun arto una semicirconferenza, lasciandole scivolare fino all’altezza delle spalle, mantenendo le braccia ritte e ripetendo per un minuto

Al fine di tutelare il fisico, svolgiamo gli esercizi dopo adeguato riscaldamento e facciamo stretching finale per sciogliere la muscolatura.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione