RICETTARIO

Rame di Napoli, la ricetta del dolce tipico di Catania

  • DESSERT
  • REGIONALI
  • MEDIA
  • 1 ORA

INGREDIENTI

Per 20 biscotti:
- 225 grammi di farina 00
- 200 grammi di latte intero
- 50 grammi di margarina vegetale
- 100 grammi di zucchero
- 50 grammi di cacao amaro in polvere
- 8 grammi di lievito in polvere per dolci
- 1 grammo di cannella in polvere
- 1 grammo di chiodi di garofano macinati freschi
- 20 grammi di miele millefiori
- mezza scorza d'arancia

Per la glassa sopra:
- 100 grammi di cioccolato fondente
- 60 grammi di margarina vegetale
- 30 grammi di marmellata di arance
- 20 grammi di granella di pistacchi

PREPARAZIONE

Direttamente dalla Sicilia, ecco la ricetta delle rame di Napoli: il nome inganna, perché subito si pensa che questo dessert dolce arrivi dal capoluogo campano. Invece pare che il loro nomi derivi da un fatto storico, l'unificazione del Regno delle Due Sicilie nel 1816. I regnanti borbonici deciso di coniare una moneta in lega di rame per celebrare l'evento. E i siciliani dedicarono a questa occasione un dolce che ricordava questa moneta.

Questo dolce si prepara di solito in Sicilia per la festa di Ognissanti, che la Chiesa Cattolica celebra ogni anno il primo novembre, o per il Giorno dei morti, che invece cade il giorno successivo, il 2 novembre. In Sicilia sono una tradizione da esportazione, che piace a tutti quanti, perché è davvero molto particolare. Lo possiamo proporre anche tra i dolcetti di Halloween da servire il 31 ottobre, per la festa di origine anglosassone (qui ti raccontiamo la storia di Halloween se hai voglia di leggerla!).

Come preparare le rame di Napoli

Sciogliere la margarina nel microonde o a bagnomaria. Poi mescoliamo insieme zucchero, chiodi di garofano, cannella in polvere, lievito in polvere per dolci, cacao amaro, la scorza dell'arancia, il miele e la margarina sciolta.

Dopo aver amalgamato il composto con una spatola, aggiungiamo la farina setacciata precedentemente.

Versiamo anche il latte e mescoliamo per ottenere un composto omogeneo.

Rivestiamo con carta da forno la leccarda e posizioniamo un cucchiaio di impasto per formare una pallina, distanziando i dolcetti.

Cuociamo in forno caldo a 180 gradi per 15 minuti.

Prepariamo la copertura, tritando il cioccolato fondente a pezzi e facendolo sciogliere a bagnomaria insieme alla margarina.

Spennelliamo i biscotti con marmellata di arancia, immergiamoli nel cioccolato e copriamoli con la granella di pistacchi.

Le rame di Napoli si possono mangiare dopo un paio d'ore.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione