ERBORISTERIA

Distorsione alla caviglia: i rimedi della nonna utili

LEGGI IN 2'

La distorsione alla caviglia è uno degli infortuni più comuni per gli atleti, ma anche per chi ha uno stile di vita meno attivo. Basta a volte anche solo camminare su un marciapiede sconnesso o mettere il piede in posizione errata per avere a che fare con questo tipo di lesione ai legamenti della nostra articolazione.

Tali legamenti, durante i comuni movimenti, si allungano per tornare poi nella posizione normale, ma durante una distorsione avviene un allungamento oltre limite. In caso di distorsioni gravi si può arrivare al cosiddetto strappo, un’altra condizione molto dolorosa, che prevede lunghi tempi di cura e recupero.

Per una distorsione alla caviglia semplice, dopo aver sentito e visto il medico per accertarsi che non ci siano strappi o altri problemi, anche i rimedi della nonna possono essere un valido aiuto. Il modo più semplice per sedare il dolore è il classico impacco di ghiaccio, da tenere 30 minuti e ripetere più volte al giorno.

Il riposo del piede colpito è un altro stratagemma molto semplice ed intuitivo per velocizzare la guarigione della caviglia distorta. Ma anche l’uso di bende elastiche per la compressione può dare una mano in questi casi, in quanto si va a stabilizzare l’articolazione colpita e si alleviano sia il gonfiore sia il dolore.

Un altro modo veloce ed efficace per migliorare la circolazione locale e quindi ridurre l’edema locale è di tenere la gamba sopra l’altezza del cuore. Se siamo a letto, ci basterà posizionare un cuscino sotto al materasso per aumentare la pendenza, mentre davanti a poltrone o divani possiamo mettere sedie con cuscini dove appoggiarci.

In caso di distorsione alla caviglia, è preferibile non trattare l’area con massaggi, che potrebbero anche peggiorare i sintomi, invece che alleviare il fastidio. Ma se la lesione non è grave, un leggero massaggio nella zona circostante, fatto con olio di oliva leggermente intiepidito, può aiutare a ridurre il gonfiore, a patto che il medico sia concorde.

Ad ogni modo, la regola generale per le distorsioni è lasciare la parte immobilizzata per le prime 72 ore prima di maneggiarla. Se comunque la zona fa male al tatto, evitiamo di toccarla e anche di massaggiarla.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione