2019/12/05 15:31:3411345
2019/12/05 15:31:3547072

ALIMENTAZIONE E SPORT

Dieta estiva cane e gatto: i consigli per affrontare la stagione calda

LEGGI IN 3'

Il periodo estivo è spesso uno stress non indifferente per i nostri amici a quattro zampe, che devono affrontare il caldo e i suoi disagi, senza poter contare sul sistema di sudorazione che è invece tipico del corpo umano. Per questo motivo in estate cane e gatto si dimostrano spesso più svogliati nei confronti del cibo, talvolta saltando anche i pasti.

Se il problema perdura, provocando abbattimento nei nostri pet, è essenziale parlare con i veterinario, innanzi tutto per accertare che la mancanza di appetito sia causata effettivamente dal caldo e non da patologie di altra natura e in secondo luogo, se gli esami danno esito favorevole, scongiurando la presenza di malattie, per farci suggerire un eventuale cambio di dieta, utile a risolvere il problema.

Una cosa a cui fare attenzione è evitare rigorosamente il fai da te. Fuffy e Fido non sono onnivori e soprattutto hanno un apparato gastrointestinale spesso soggetto a intolleranze. Anche variare il loro cibo, acquistando prodotti per animali, può non essere una saggia idea se non prima si è parlato con il veterinario del cambio. Potrebbe infatti essere che un alimento nuovo possa provocare vomito e diarrea, peggiorando lo stato di salute del nostro animale.

Dieta estiva cane e gatto

Se il veterinario è d'accordo, possiamo però fare un cambiamento di consistenze, acquistando prodotti della stessa identica marca di quelli che normalmente usiamo. Se siamo abituati a dare cibo secco, possiamo provare a passare all'umido, normalmente più gradito durante la stagione calda.

Ovviamente i dosaggi fra secco e umido sono diversi e dovremo sempre attenerci ai suggerimenti presenti sull'etichetta, modulando le porzioni in base al peso dell'animale e al suo livello di attività giornaliero.

Potrebbe essere una buona idea anche integrare la normale alimentazione dei nostri pet con verdure bollite o pollo molto cotto e senza grassi, che diano più sapore e umidità al piatto. Scegliamo carote e sedano, solitamente ben digeriti da cani e gatti e pollo o tacchino.

Se vediamo che però Fuffy e Fido non gradiscono o digeriscono male le aggiunte (ce ne accorgeremo dalla consistenza delle feci), eliminiamole una alla volta, per capire se i nostri piccoli amici sono intolleranti a tutte o solo ad una o due variazioni.

Potrebbe anche essere che se cane e gatto non mangiano da qualche giorno e sono deperiti, il veterinario ci suggerisca il consumo per qualche giorno di scatolette di prodotti energetici specifici, che servono a dare sprint come un comune ricostituente, prima di cambiare alimentazione.

È normale, nei primi giorni di passaggio da un cibo all'altro, che i nostri amici di zampa abbiano qualche disturbo gastrointestinale, sintomo che il loro delicato stomaco sta cercando di abituarsi alla novità. Per limitare il problema, mescoliamo cibo vecchio e nuovo riducendo sempre di più il primo a vantaggio del secondo, così da rendere meno stressante il cambiamento.

Teniamo sempre una ciotola di acqua fresca vicino a quella del cibo, per permettere ai nostri amici di bere e rinfrescarsi all'occorrenza.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione