SCUOLA

Didattica a distanza, come fare per organizzare gli spazi

LEGGI IN 2'

Molte famiglie sono tornate in DAD: la didattica a distanza è tornata prepotentemente a scuola, tra intere classi che devono rimanere a casa e altre che invece pian piano si svuotano, purtroppo, per studenti positivi o entrati a contatto con positivi. Ci si ritrova spesso in più di una persona in casa a lavorare o a studiare a distanza, perché rispettivamente in smart working o intenti a seguire le lezioni da casa (oggi si preferisce parlare di DDI, didattica digitale integrata e non più solo di DAD, didattica a distanza, che coinvolge quindi tutta la classe e il corpo docenti).

Come per lavorare da casa abbiamo bisogno di organizzare gli spazi, per la nostra comodità e per avere tutto a portata di mano, lo stesso dobbiamo fare per far seguire ai nostri figli le lezioni online. In caso di appartamenti o case grandi, non ci sono problemi. Ognuno può avere il suo ambiente, con un computer, un tablet o uno smartphone dedicati. Difficile se le stanze sono poche e magari bisogna far coincidere gli orari di studio e di lavoro di più persone.

Ecco, allora, alcuni consigli per organizzare gli spazi per la didattica a distanza:

  • I ragazzi possono seguire le lezioni nella loro camera, dove posizionare una scrivania o anche un semplice tavolino, che sia però comodo. Vietato seguire le lezioni sul letto, sul divano o per terra, a meno che proprio non ci sia spazio per altro. In tal caso, provvedere a un tavolino portatile.
  • Se le camere da letto non bastano, anche la cucina, la sala da pranzo o il salotto possono essere le migliori postazioni di studio.
  • Meglio optare per una sedia ergonomica, così da non rovinare la schiena dei ragazzi.
  • La scrivania deve avere abbastanza spazio per poter ospitare il computer o il tablet, libri e quaderni della lezione. Se hai una cassettiera con ruote da sistemare vicino oppure delle mensole da mettere sopra meglio ancora, così sarà tutto in ordine e a portata di mano.
  • Le cuffie sono obbligatorie se i figli in DAD sono più di uno. O se ci sono a casa anche mamma e papà con il lavoro agile.
  • Attenzione all'illuminazione. Sì alla lampada da soffitto, ma anche a una lampada da tavolo, da posizionare dietro allo schermo, così da avere il giusto punto luce.

Infine, ricordati di decorare un po' lo spazio. Magari con una foto dei compagni di classe, per sentirsi meno soli anche se momentaneamente distanti.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta