POLLICE VERDE

Cura del giardino? No, del balcone

LEGGI IN 3'

Il tuo angolo verde dell'estate

Con l’arrivo del caldo scatta la voglia di prenderci cura delle nostre piante da balcone, anche chi non dispone di uno spazio esterno potrà liberare la sua creatività green allestendo al meglio i fiori da balcone. Vediamo alcuni consigli per dare colore e armonia al nostro angolo green estivo.

Cura delle piante da balcone
Un piccolo balconcino che da verso la strada, anche se di piccole dimensioni, può diventare una vetrina per la nostra casa e anche un luogo in cui sedersi e rilassarsi magari con un bel libro. Anche uno spazio piccolo può contenere più arredi verdi di quello che crediamo, fiori, piante, rampicanti o giardini sviluppati in verticale. La giusta cura del giardino ci permetterà di avere un angolo verde affascinante e sempre acceso di colori.

Occhio alla sicurezza
Importante, prima di iniziare, ricordare che anche la sicurezza è importante, piante e istallazioni, soprattutto se pendono fuori dal balcone, possono essere molto pericolose e devono essere messe in sicurezza. Esistono anche delle leggi che regolamentano la questione, meglio quindi organizzare un sistema di fissaggio adeguato e prestare anche attenzione all’irrigazioni perché gli sgocciolamenti potrebbero causare problemi a vicini e passanti. Ricorda anche di mantenere ordine e pulizia dei vasi e delle strutture evitando che le piante si ingrandiscano troppo e creino l’impressione di trascuratezza.

Arredare l’angolo green con stile
Se abbiamo un po’ di spazio in più potremo anche pensare a qualche arredo per rendere l’angolo verde particolarmente decorativo. Meglio optare per soluzioni belle, ma anche pratiche che resistano bene alle condizioni atmosferiche e siano facili da pulire e conservare. Basterà un piccolo tavolino da colazione all’aperto e delle belle sedie, oppure una o due sdraio. 

Chi ha un terrazzo particolarmente spazioso potrà scegliere una comoda chaise longue da accompagnare ad un parasole in stile vintage. Poco spazio? Niente paura, basta un comodo cuscino per creare un piccolo angolo etnico in casa da abbinare a dei vasi di vimini e a delle piante dal fascino esotico.

Quali piante scegliere?
Nella scelta delle piante le variabili sono molte, dovremo cercare di valutare se lo spazio è particolarmente ventoso, se riceve pioggia, se è esposto alla luce diretta del sole o se è sempre in ombra. Potremo scegliere piante di piccole dimensioni, dal tronco stretto ma capaci di fornire una fioritura gradevole all’apice. Lungo il perimetro del terrazzo potremo posizionare piccoli arbusti per creare una sorta di cornice che accoglierà i fiori. Non dimentichiamo piante come gerani o cedrina che contribuiranno a tenere alla larga gli insetti più fastidiosi.

Per soluzioni resistenti e a basso costo potremo scegliere alcune piante perenni come felci, bosso o edere per decorare anche le pareti e sviluppare lo spazio verde in verticale. Con queste piante potremmo creare una base verde, una cornice su cui poi inserire le piante decorative stagionali. Per ottenere una bella fioritura estiva potremo puntare sulle molte varietà di petunie, verbena, calendule o fucsie. Senza dimenticare le piante da semi come il vero simbolo dell’estate, il papavero, in grado di colorare il terrazzo con le sue tonalità accese.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta