POLLICE VERDE

Cosa e come seminare in autunno

LEGGI IN 2'

Costruire un semenzaio

L'inizio dell'autunno è un periodo cruciale per semine e raccolti. Vediamo come farlo fruttare al massimo.

Settembre... in semenzaio

In caso di clima fresco potete procedere utilizzando un semenzaio: non una vera  e propria serra, che è in grado di ospitare piante e verdure per lunghi periodi di tempo, ma una semplice struttura alta anche soltanto pochi centimetri, le cui pareti possono essere fatte con una cassetta di legno della frutta, ad esempio, nella quale piantare i semi e dalla quale toglierli non appena sono diventati piantine. La copertura sarà in plastica trasparente o nylon, e l'esposizione al sole assicurarata il più possibile.
I semi all'interno del semenzaio possono essere posti direttamente a terra oppure in piccoli vasetti separati. Infatti la funzione del semenzaio è solamente quella di far crescere delle piccole piantine, più forti e solide rispetto ai semi "solitari", che poi verranno trapiantate altrove. Lo scopo infatti è quello di rendere la piantina formata in vista del suo trasferimento.
Se realizzate il semenzaio usando vari vasetti e contenitori che avete "riciclato" assicuratevi che abbiano dei fori sul fondo per drenare l'acqua. Qui possono trovare alloggio a settembre moltissime varietà di ortaggi: cipolle bianche, lattughe invernali, carote, cime di rapa, rape e bietole.
L'idea di preparare un piccolo semenzaio "portatile", una sorta di scatola con il coperchio trasparente e facilmente apribile è un'ottima idea da riutilizzare anche in altri periodi dell'anno, per varietà diverse di ortaggi.

...o in terra

In piena terra è invece consigliabile seminare tra settembre e ottobre cavolo verza, indivia, lattughino da taglio, prezzemolo, radicchio, ravanelli, rucola, scarola, spinaci. Il lattughino e la scarola saranno alla portata anche di chi ha solamente un terrazzo e qualche vaso a disposizione.
In questo periodo alcune varietà dovrebbero già essere allo step successivo al semenzaio: potrete infatti trapiantare cavoli, cicoria, finocchi, porri e radicchio.
Ma niente paura, qualcosa si raccoglie anche di questi tempi: tutte le erbe aromatiche ad esempio, dal basilico, che entro ottobre o al massimo novembre avrà concluso il suo ciclo fino a menta, melissa, origano e prezzemolo.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicchi su “Prosegui con la navigazione”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Prosegui con la navigazione