CURARE LE PIANTE

Serra fai da te in balcone

La stagione fredda si avvicina e desideri proteggere le tue piante più delicate o il tuo orto domestico da intemperie e basse temperature? Ecco alcune semplici soluzioni per realizzare una serra fai da te in balcone.
LEGGI IN 3'

Ricreare angoli di verde dentro e fuori casa, in ambienti esterni anche piccoli come i più comuni balconi, è un’esigenza avvertita da molte di noi come irrinunciabile per varie ragioni - ragioni che vanno da quelle puramente d’arredo ed estetiche, perché le piante con i loro colori interrompono con un tocco di vivacità il grigiore urbano; a ragioni di benessere, perché creare un piccolo polmone verde in casa può avere certamente effetti benefici e perché, infine, la cura delle piante si rivela a volte un’attività rilassante, oltre che una vera e propria passione!

Per non parlare poi dell’utilità degli orti domestici che sempre più spesso ci decidiamo a ricavare non solo all’interno di giardini, ma anche appunto su semplici balconi, dal momento che poter coltivare da sé con metodi naturali cibi salutari e genuini ha innegabili vantaggi, e non solo economici!

Con l’avvicinarsi delle stagioni più fredde il pensiero che, dopo mesi di luce e calore, le piogge più frequenti e le basse temperature possano far soffrire e danneggiare le nostre piante, ornamentali o da orto, non deve spaventarci né indurci a rinunciare al nostro angolo di verde: senza dover spendere un occhio della testa, con pochi e semplici materiali e un po’ di manualità è possibile realizzare un’adeguata serra fai da te in balcone.

Esistono diverse soluzioni che è possibile approntare, anche a seconda del numero e della grandezza dei vasi e delle piante da coprire.

Serra fai da te in balcone: indicazioni passo per passo

La più semplice e rapida, certo esteticamente non una meraviglia, ma ideale nel caso in cui si abbiano poche piantine di dimensioni davvero ridotte e dalle radici ancora corte, consiste nell’affondare nella terra di ciascun vasetto la metà superiore di una bottiglia di plastica, meglio se da un litro e mezzo, preventivamente tagliata con un paio di forbici.

La soluzione indubbiamente più ordinata e meglio strutturata è rappresentata invece dalla costruzione di una mini serra a tunnel, sotto la quale è possibile riporre più vasi allineati di diverse dimensioni. Per realizzarla basta procurarsi una sparapunti, dei tubi flessibili da idraulica, un telo in PVC (polietilene), una base di legno o compensato o, in alternativa, una cornice di legno, già pronta oppure facilmente assemblabile unendo tra loro con chiodi e martello dei listelli di legno a formare un rettangolo o un quadrato della grandezza desiderata.

Nel caso tu scelga la base in legno, considera che i vasi andranno sistemati direttamente al di sopra di essa e saranno dunque difficilmente spostabili all’interno della mini serra; se invece ti decida per la cornice di listelli di legno, la copertura che andrai a creare potrà essere facilmente sollevata per controllare lo stato delle tue piante.

Per decidere la lunghezza dei tubi flessibili e la grandezza della base o cornice in legno, calcola preventivamente lo spazio complessivo che i tuoi vasi occuperanno una volta disposti vicini ed allineati.

Per cominciare, curva ad arco tre o quattro tubi e fissali alla base o cornice in legno con dei ganci, poi stendi bene il telo in PVC al di sopra di essi e fissalo sempre alla base in legno con dei punti metallici con l’aiuto della sparapunti.

Ricorda sempre di tenere libero un lembo del telo da poter sollevare all’occorrenza per favorire il ricircolo d’aria o, in alternativa, di forare il telo qua e là per consentire alle piante di respirare.

Per proteggere le piantine più delicate che non hanno bisogno di essere ricoverate in casa ma che non possono nemmeno rimanere esposte a lungo ai rigori invernali, oppure, nel caso in cui si sia creato in balcone un piccolo orto, per seminare quegli ortaggi come zucchine e melanzane che hanno tempi di crescita piuttosto lunghi, allestire una serra fai da te in balcone si rivela dunque un’ottima soluzione, purché sia resistente, permetta alla luce di raggiungere le nostre piante e garantisca al tempo stesso un buon ricircolo d’aria.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione