SCUOLA DI CUCINA

Cucinare le castagne col sale grosso: come fare

LEGGI IN 2'

Nel periodo autunnale le castagne sono spesso impiegate in tante ricette di cucina popolare, dalle classiche caldarroste fino al tradizionale Monte Bianco, il dolce fatto con la farina di questo frutto. Di buono c’è infatti che la castagna ha un sapore leggermente zuccherino ma non invasivo, cosa che la rende un ottimo ingrediente per molti piatti.

Un modo per cucinare le castagne arrostite, come se fossero sulla carbonella, è di usare il sale grosso, cuocendole in padella o in forno. Il sale mantiene infatti una temperatura costante all’esterno e fa in modo che il calore sia trattenuto in modo omogeneo all’interno, evitando così bruciare la buccia e lasciare invece crudo il centro.

La cottura in forno è da preferire rispetto a quella sul fornello, in quanto si riesce meglio a gestire il calore, lasciando la teglia a metà tra le due resistenze incandescenti. Ma, come detto, possiamo cucinare le castagne col sale grosso anche in padella.

In questo caso lasciamo in ammollo le castagne in acqua calda per circa mezz’ora dopo averle incise dal loro lato bombato, dopo di che asciughiamole bene e prepariamo la padella col sale. Di norma consideriamo un rapporto di 2 parti di sale per una di castagne, anche se in molti usando la stessa quantità, quindi vediamo noi come preferiamo fare.

Di certo più sale abbiamo e più riusciremo a coprire bene le castagne e avremo una cottura più uniforme, tanto più che il sale poi non va sprecato, ma può essere utilizzato una seconda volta. Facciamo scaldare la padella e poi immergiamo le nostre castagne nel bagno di sale, coprendo con un coperchio e lasciando cuocere per mezz’ora.

A metà cottura giriamo con un cucchiaio per una cottura più omogenea, evitando così che le parti lontane dal fondo e non a contatto col sale si cuociano. Dopo di che tiriamo fuori le castagne e facciamole intiepidire prima di sbucciarle e consumarle.

Per la cottura in forno, riempiamo una teglia di sale e immergiamo le castagne incise, poi cuociamo a 180° per 30 minuti o comunque fino a quando la buccia non si apre. Togliamo il sale e serviamo in tavola calde.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta