GRAVIDANZA

La tua alimentazione

LEGGI IN 1'

E' orami accertato che una corretta alimentazione nei mesi della gravidanza ha conseguenze non solo per l'effetto a breve durata sul benessere del bimbo, ma anche di lunga durata sulla sua vita da adulto.

Una mamma in gravidanza ha un fabbisogno di energia significativamente superiore rispetto alla condizione precedente. Ciò è dovuto sia all'accrescimento dei tessuti materni che di quelli placentari e fetali. Ne consegue che una donna in attesa dovrebbe assumere circa 200-300 chilocalorie in più al giorno.

Ecco allora che quando si aspetta un bambino è preferibile fare pasti piccoli, ma più frequenti, alleggerendo soprattutto il pasto serale. Occorre inoltre limitare i cibi scarsamente digeribili (come i fritti), bere molta acqua e mangiare frutta e verdura in quantità per facilitare il transito intestinale.

La dieta deve inoltre essere il più possibile variata e ben equilibrata: circa un 18% di proteine, carne, pesce uova e latticini; 25-30% di lipidi, sono da preferire gli acidi grassi di origine vegetale: 50-55% di carboidrati, meglio pasta, pane e riso rispetto a zuccheri semplici o dolci.

Importante poi ridurre i consumi di bevande gassate, caffè e tè per evitare l'acidità di stomaco. Ricordando che il 'mangiare sano' non è nemico del 'mangiare bene'.

(Fonte, Decalogo ASM)

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta