2018/10/16 23:55:1129995

PRIMA INFANZIA

Come lavare un neonato nel lavandino

LEGGI IN 2'

Portare per la prima volta a casa il proprio figlio appena nato è sempre fonte di grande preoccupazione per una mamma, che – per quanto sia preparata al lieto evento – vive le “prime volte” con una certa apprensione. Fra queste prime volte rientra anche il bagnetto che, soprattutto nelle prime settimane, genera naturalmente po' di ansia nella neo-mamma. Tuttavia, è bene sapere che lavare un bambino appena nato non è difficile, servono solo maggiori attenzioni. Andiamo a vedere, quindi, come lavare un neonato nel lavandino.

Come lavare un neonato nel lavandino: guida passo per passo

Prima di cominciare, igienizza con cura il lavandino in cui laverai il bimbo, usando un detergente adatto, ad esempio Bref Pulito Bagno, presidio medico chirurgico dall'efficace azione disinfettante. Dopo aver lavato le superfici, puoi asciugarlo con Ballerina igiene sicura, un panno antibatterico agli ioni d'argento. A questo punto, puoi iniziare a preparare il lavandino per il bagnetto, sistemando un tappetino di gomma nel lavabo, per renderlo più comodo e accogliente.

Scopri anche come lavare i pannolini ecologici!

Riempi, quindi, il lavandino sino a due o tre centimetri dal bordo con acqua calda, facendo attenzione che la temperatura non sia troppo elevata. Per sicurezza, puoi utilizzare uno dei termometri studiati per queste situazioni, reperibili facilmente in farmacia.

Adagia con molta delicatezza il neonato nel lavabo, sostenendo sempre la testolina e tenendo il busto sollevato con il tuo braccio. Con l'aiuto di una tazza bagnagli il corpo e poi versa nell'acqua un po' di detergente delicato per bimbi.

Con un asciugamano morbido, bagnato nell'acqua del lavandino, pulisci – strofinando con estrema delicatezza – il corpo, le braccia e le gambe del piccolo, poi giralo con cautela e strofina anche la schiena. I capelli vanno lavati con uno shampoo per bimbi, effettuando un leggero massaggio sulla cute. Dopodiché risciacqua e tira fuori il bebè dal lavandino, avvolgendolo in un asciugamano asciutto.

A questo punto, sistema il piccolo su un ripiano e asciugalo con cura; massaggialo con un po' di crema idratante – specifica per bebè - e applica un po’ di pomata all’ossido di zinco nelle zone a rischio irritazione, come ad esempio le pieghe cutanee dell’inguine e attorno all’ano. Ora non rimane che mettere il pannolino e una tutina pulita e il tuo bebè sarà lindo e profumato!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Cosa ne pensi?
INVIA
o Registrati a DonnaD per commentare.
Francesca

Ottimi consigli. Io adesso che la bimba è più grandicella riesco a lavarla ancora nel lavandino e per farla abituare alla temperatura dell'acqua le faccio bagnare prima i piedini e le manine e poi tutto il resto del corpo.

1 anno fa
Sabrina

E' proprio vero tutto, soprattutto la parte delle preoccupazioni per i primi bagnetti!!! Ma aggiungerei un trucchetto, che ho provato con entrambi i miei figli: entrare il bambino piano piano nell'acqua (soprattutto d'inverno) dai piedi e adagiandolo lentamente...il suo corpo si abituerà alla temperatura dell'acqua e non ci saranno pianti e urla!

2 anni fa

Questo sito utilizza cookie propri e di altri siti per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti anche pubblicitari di prodotti Henkel o di altre aziende, vicini ai tuoi interessi. Se scegli di proseguire nella navigazione, o chiudi questo banner, esprimi il consenso all’uso dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la cookie policy di DonnaD per esteso, nonché decidere quali specifici cookie autorizzare o rifiutare.

Prosegui con la navigazione