GRAVIDANZA

Come si usa il termometro basale

Se hai difficoltà a concepire potresti aiutarti con il termometro per misurare la temperatura basale. E' utile per identificare il periodo più fertile e avere rapporti al momento giusto. Non è un contraccettivo affidabile.
LEGGI IN 1'

Rimanere incinta non è semplice per tutte le donne. Per molte che si ritrovano a fare i conti con gravidanze indesiderate, molte fanno fatica a realizzare il sogno di maternità. Se stai cercando di rimanere incinta, probabilmente hai sentito parlare della tua temperatura corporea basale. Si riferisce alla temperatura più bassa del tuo corpo quando sei a riposo.

Quando ovuli, la temperatura corporea aumenta solo un po'. L'uso di un termometro basale ti consente di misurare la temperatura e tenere traccia delle tue letture. Ciò ti consente di scoprire quando ovuli e come appare il tuo ciclo nel corso di alcuni mesi in modo da poter pianificare di fare sesso durante il tuo periodo più fertile.

Come funziona un termometro basale?

Un termometro basale misura la tua temperatura, proprio come un normale termometro digitale. La differenza è che misura incrementi molto piccoli: 1/10 o anche 1/100 di grado.

Come si usa un termometro basale?

La maggior parte dei termometri basali viene utilizzata per via orale, come i normali termometri. Ma puoi acquistarne uno con le istruzioni che consigliano di misurare la temperatura per via vaginale o rettale (ovviamente, sceglierai un metodo e seguilo!).

Dovresti misurare la temperatura alla stessa ora ogni giorno, non appena ti svegli e prima di alzarti dal letto la mattina. Registra la tua lettura su un grafico cartaceo (di solito viene fornito con il termometro oppure puoi scaricarne uno e stamparlo) o digitalmente con un'app. Sei più fertile circa due giorni prima che la temperatura aumenti.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione