LAVANDERIA

Come risparmiare l’acqua mentre lavi i jeans

LEGGI IN 2'

Il bucato è una delle attività durante cui si spreca più acqua. E sicuramente un capo che ne richiede tanta sono i jeans. Li usi nel tempo libero, magari quando ti sposti con i mezzi pubblici o vai a sederti sulle panchine del parco, li indossi per andare a ballare o per fare dei lavori di fatica. Sono un capo universale, adatto a quasi tutte le situazioni. Ciò vuol dire che si sporcano facilmente. Uno studio ha dimostrato che anche se li indossi poco, ogni anno sei destinato a sprecare almeno 194 litri d'acqua e 11 chilowattora per tenerli puliti. È l'equivalente di 32 sciacquoni del water e di 56 ore davanti alla TV.

Se indossi sempre i jeans, perché non prendere in considerazione modi alternativi per tenerli puliti? Ci sono anche un paio di buoni motivi per desiderare di non lavare i jeans tutto le volte. Ad esempio: il denim si adatta al tuo corpo: meno lavi i jeans, meglio si adattano (a meno che non siano super elastici, nel qual caso, se le ginocchia, ad esempio, sono distese, puoi semplicemente girare i jeans al rovescio e mettili nell'asciugatrice a bassa temperatura per 10-20 minuti, il che dovrebbe aiutare a risolvere il problema).

Tecniche per pulire i jeans

Pulisci le macchie: spesso i tuoi jeans non hanno bisogno di un lavaggio completo ma solo di un aiuto localizzato. Tamponare il punto sporco con un panno umido e dell'acqua saponata, quindi lasciarli asciugare all'aria.

Congelali. Metti i tuoi jeans in un sacchetto di plastica sigillato e mettili nel congelatore per alcuni giorni, fino a una settimana. Anche se questo non rimuove le macchie, il congelatore uccide i batteri.

Luce del sole: se sei abbastanza fortunato da vivere in un posto in cui hai accesso a uno spazio esterno privato, prova ad appenderli all'aperto al sole per alcune ore. I raggi UV del sole e l'aria fresca contribuiranno naturalmente a rendere i tuoi jeans nuovamente indossabili.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione