IN FORMA

Cosa mangiare in quarantena per non appesantirci senza rinunciare al gusto

LEGGI IN 1'

Il periodo di isolamento è lungo e il cibo può essere fonte di sfogo e reazione al nervosismo, per cui possiamo anche appesantirci senza renderceno conto. 

Molte cose sono al di fuori del nostro controllo in questo momento, non possiamo decidere sulle nostra libertà e puòl essere fonte di disagio. Ma il mangiare e i pasti possiamo organizzarli secondo le nostre preferenze meglio se bilanciati e pensati con buon senso.

Certo, desideriamo che il cibo ci dia un po’ di conforto e ci coccoli anche durante queste giornate stressanti. Ma forse è meglio fare un po' di attenzione per non ritrovarci a dover perdere peso una volta tornati alla vita normale e di sempre. Cosa mangiare per ternerci leggeri? L’ideale è alternare le verdure, il pesce, la carne, i carboidrati, qualche dolcetto o peccato di gola. Basta acquistare gli ingredienti più vicini ai nostri gusti e sbizazzarrirci divertendoci ai fornelli, sempre tenendo d’occhio la bilancia per controllare il peso.

Ecco qualche idea da riprodurre per i pasti. Naturalmente non dobbiamo consumare tutti i piatti, ma alternare verdura e dolce, primo e verdura o il secondo alla frutta.

- Zuppa patate e funghi 

- Carpaccio all'olandese

- Insalata di avocado e orzo  

- Zucchine ripiene 

- Macedonia di frutta

- Granita alle fragole

- Torta paradiso

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione