LAVANDERIA

Come lavare il velluto a coste

Il tessuto a coste è una fibra delicata perché se lavata ad alta temperatura o strizzata in modo eccessivo può rovinarsi: ecco quindi qualche consiglio per rendere il tuo bucato sicuro anche con vestiti alla moda.
LEGGI IN 2'

Tra i grandi ritorno del 2021, c’è il velluto a coste, un simbolo della moda anni 70. Pantaloni, giacche, ma anche cappotti dalla linea aderente possono averti conquistata. Ma ti sei mai chiesta come si lava correttamente? Il velluto a coste è un tessuto robusto e di lunga durata che richiede un po' di attenzione in più per mantenerlo al meglio. È costituito da fibre di cotone, anche se spesso possono avere una percentuale di fibre di poliestere, perché serve a rendere i vestiti più elastici e meno inclini alle pieghe.

La maggior parte del velluto a coste può essere lavato in lavatrice in acqua fredda o calda (ovviamente non troppo calda che può causare il restringimento). Tuttavia, è importante controllare prima le etichette di cura del capo. Alcuni indumenti, come le giacche, dovrebbero essere lavati solo a secco.

Prima di inserire il capo in lavatrice, devi abbottonare o chiudere gli indumenti con cerniera e capovolgere i vestiti per ridurre la stuoia del pelo e le pieghe del tessuto. Non sovraccaricare il cestello perché questo “brutto vizio” può causare pieghe eccessive.

Per tessuti di velluto a coste di colore scuro, utilizza acqua fredda. I colori bianco o pastello possono essere lavati in acqua tiepida (30 gradi). Suddividi sempre gli indumenti in modo corretto e non lavare mai il velluto a coste con tessuti che producono molta lanugine come spugna, pile o feltro. Ama trattenere i pelucchi!

Per ottenere i migliori risultati, scuoti gli indumenti dopo averli rimossi dalla lavatrice. Puoi metterli in asciugatrice a bassa temperatura per 10 minuti e poi stendili quando sono ancora umidi. Se hai lasciato asciugare il capo all'aria, probabilmente non avrai bisogno di stirarlo. Se lo fai, assicurati di stirare solo sul rovescio del tessuto.

Foto di tookapic da Pixabay

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta