POLLICE VERDE

Come coltivare le patate nel sacco: 11 consigli utili

LEGGI IN 2'

Coltivare le patate nel sacco è facile ed è un’idea interessante se hai poco spazio sul balcone, non vuoi avere a che fare con vasi, desideri avviare la coltivazione dell’orto con i bambini: vediamo come fare con pochi materiali.

Se vuoi sapere, invece, come coltivare le patate in vaso, clicca qui. Per le info sulla coltivazione delle patate nell’orto, leggi questo articolo.


Come coltivare le patate nel sacco: 11 consigli utili

1) Puoi usare un sacco alto circa 50-60 centimetri, preferibilmente di juta. Inoltre, in commercio ci sono dei sacchi appositi per la coltivazione delle patate;

2) Per le patate, scegli un posto soleggiato;

3) Per avviare la coltivazione delle patate nel sacco, puoi partire dalle patate germogliate. Per farle germogliare, posizionale alla luce, ma non sotto i raggi solari diretti;

4) Prendi la terra del giardino o dell’orto o un terriccio e aggiungi un po’ di concime organico come stallatico pellettato oppure letame o compost ben maturi. Inoltre, vi puoi aggiungere un po’ di sabbia di fiume per prevenire i ristagni idrici che danno fastidio alla coltivazione delle patate;

5) Arrotola i bordi del sacco verso l’esterno di modo che sia alto una trentina di centimetri circa.

6) Pianta le patate che presentano i germogli di un paio di centimetri circa, in primavera o verso la fine dell’estate in base al tipo e alla zona in cui abiti. Se le patate sono molto grandi, puoi anche tagliarle in due parti di modo che ciascuna porzione abbia 1-2 germogli, ma aspetta almeno un giorno prima di piantarle;

7) Riempi il sacco con un po’ di terra, inserisci da 2 a 5 patate circa, con i germogli verso l’alto, aggiungi altra terra e annaffia. Considera che le patate possono trovarsi a circa 10 centimetri di profondità;

8) Quando spuntano le piantine e raggiungono un’altezza di circa 15 centimetri, srotola un po’ il sacco e aggiungi un po’ di terra di modo che le foglioline in alto siano visibili;

9) Per coltivare le patate, a mano a mano che le piantine crescono e si vedono spuntare, srotola il sacco e aggiungi un po’ di terra fino a quando si vedono solo le foglie in alto;

10) Per la coltivazione, annaffia per non far seccare la terra, ma attenzione ai ristagni di acqua e agli eccessi;

11) Quando raccogliere le patate coltivate nel sacco? Quando le piantine fioriscono, per le patate novelle; altrimenti raccoglile quando le piante diventano gialle e secche. Al limite puoi fare una prova: ne prendi una e, se la buccia rimane attaccata, raccogli anche le altre. Fai asciugare le patate in un posto ventilato, spazzola la terra e conservale in un luogo asciutto e fresco.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta