ORTO E GIARDINO

Come coltivare le patate in vaso: guida

LEGGI IN 2'

Ah, se non ci fossero le patate, come faremmo? Ortaggio fondamentale in cucina - eccezionale per la sua versatilità - la sua presenza è indispensabile: quante volte ti ha cavato d'impaccio quando non sapevi cosa preparare a pranzo o a cena? Ecco perché è buona regola averne qualcuna sempre a portata di mano. Per per coltivarla – inoltre – non è per forza necessario avere un orto, può bastare un semplice vaso che ti consentirà di avere a disposizione delle patate ogni volta che ne avrai voglia o sarai a corto di idee di fronte ai fornelli.

Questo vademecum ti spiegherà come coltivare le patate in casa, per portarle direttamente dal vaso alla tua cucina! Iniziamo proprio dal vaso: per poter coltivare questo tubero, il contenitore designato deve avere un diametro di circa 25-30 cm, mentre per quanto concerne la varietà è consigliato optare per quelle precoci, in grado di dare i loro frutti in un arco di tempo piuttosto ridotto.

Passiamo alla procedura: dovrai provvedere a riempire il vaso con del terriccio in modo da creare un substrato e poi collocare le patate con la gemma o in alternativa patate pre-germogliate che si possono acquistare in negozio. Una volta posizionate, devi mantenere il terreno umido innaffiandolo con costanza, ma non in maniera abbondante. I ristagni d'acqua – infatti – sono pericolosi e si corre il rischio di far marcire la patata.

Le radici devono restare coperte, quindi assicurati che lo siano sempre aggiungendo - se necessario - altro terriccio. Non scordarti di un’altra cosa importante: la patata ha bisogno di luce, quindi sistema il vaso nel punto più soleggiato del tuo balcone. Per capire quando le patate sono pronte, dovrai tenere d'occhio le foglie; quando quest'ultime cambiano colore, le patate sono mature e possono essere raccolte (in media sono necessari circa tre mesi affinché ciò avvenga).

Il periodo più adatto alla coltivazione della patata è la primavera o l’autunno, in quanto sono da evitare i mesi più freddi e quelli più caldi. Anche la temperatura del terreno ha la sua importanza: dev'essere compresa fra i 7 e i 25 gradi, in modo che il tubero possa crescere ed arrivare a maturazione in modo corretto. Una volta raccolte e ripulite dalla terra, potrai cucinare le patate come preferisci dando via libera alla tua creatività.


Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Ogni giorno un nuovo trucco!

Vieni su Instagram per scoprire curiosità, trucchi per la tua casa e molto altro.

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta