ORTO E GIARDINO

Come coltivare il sedano

LEGGI IN 2'

Se hai deciso di creare un orto sul balcone, o se hai un piccolo spazio in giardino, o, ancora, se nel tuo condominio avete adibito uno spazio per la coltivazione condivisa a km 0 di frutta e ortaggi, forse sarai interessato a sapere come coltivare il sedano, una pianta che, insieme alla cipolla e alla carota, è molto usato in Italia nel tipico soffritto. Si usa anche per preparare ottimi minestroni e minestre, oltre che per insaporire arrosti e stufati.

Se non hai mai coltivato il sedano e sei alle prime armi con il tuo nuovo orto, ti spieghiamo noi passo dopo passo come si coltiva il sedano, in grandi o in piccoli spazi. Così da avere sempre a disposizione un ortaggio fresco, buonissimo da mangiare anche crudo in pinzimonio, per uno snack pieno di salute.

Come coltivare il sedano: passo dopo passo

Il sedano si può seminare nell’orto tra aprile e maggio oppure nel semenzaio anche nel mese di gennaio. Prepara il terreno a ricevere i semi, eliminando tutte le erbe che possano infestare le radici della tua pianta. Zappalo e rastrellalo; in seguito aggiungi un substrato ricco di sostanza organica e una buona percentuale di sabbia, dentro la quale andrai a mescolare i semi del sedano. Fai in modo che questa distribuzione avvenga in maniera uniforme. I semi mettili a 1 cm o poco più sotto terra, non andare troppo in profondità. Attraverso pressioni e rullature fai in modo che il terreno aderisca ai semi.

Non appena vedrai spuntare le prime foglioline, quello sarà il momento giusto per il trapianto. Prepara un altro terreno – concimandolo con letame a una profondità di circa 40 cm – pronto ad accogliere le tue piantine. Aggiungi anche un composto fosfo-potassico tanto per arricchirlo ancora di più. Ricorda di distanziare le piante di 25 cm sulla stessa fila e di 40 cm tra una fila e l’altra. Interrale fino al colletto. Se vuoi ottenere una costa del sedano tenera, dolce e croccante devi procedere con un buon imbiancamento.

Copri il colletto con tavole di legno o con buste di plastica, in questo modo eviti la formazione della clorofilla. Procedi con la raccolta nel mese di agosto e fino ai primi geli. Dopodiché conserva le coste di sedano in frigorifero a temperature basse. Ora hai il tuo vegetale pronto per essere il protagonista indiscusso dei tuoi manicaretti.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione