CONSIGLI UTILI

Casa in affitto, spese: cosa spetta al proprietario

LEGGI IN 2'

Chi ha preso una casa in affitto deve conoscere bene le regole in merito alle spese che devono essere sostenute dall'inquilino e quelle che spettano invece al padrone di casa. Molto spesso, infatti, iniziano delle diatribe in merito, perché non si conoscono bene i termini dell'affitto. Tra chi affitta e l'affittuario si può anche arrivare agli avvocati se non si riesce prima a risolvere la questione civilmente. Anche se basterebbe conoscere le regole. Per le spese di una casa in affitto si sa già cosa spetta al proprietario e cosa a chi ha affittato l'immobile.

L'articolo 1576 del Codice Civile afferma, infatti, che all'inquilino, chiamato anche conduttore, spettano tutte le spese che si possono annoverare nel gruppo della piccola manutenzione, quelle della manutenzione ordinaria. Al proprietario di casa che affitta, chiamato locatore, spettano invece le spese della manutenzione straordinaria, quindi tutte le riparazioni utili ad aggiustare cose che garantiscono al conduttore di usare la casa affittata (e la stessa cosa vale anche per altri tipi di immobile).

L'articolo precedente, inoltre, spiega che il locatore deve consegnare al conduttore un immobile in buono stato di manutenzione: sarebbe bene sempre controllare prima per non ritrovarsi delle sorprese. Ma nel dettaglio, quali sono le spese che spettano al proprietario?

  • Riparazioni dell'impianto elettrico, idrico e termico
  • Sostituzione degli infissi, dei telai, delle porte, degli avvolgibili, delle serrande
  • Sostituzione di serrature e maniglie
  • Sostituzione della caldaia o del boiler che non funzionano più (a meno che il guasto non sia imputabile a una manutenzione ordinaria non svolta dal conduttore)
  • Riparazione o sistemazioni di altre parti fondamentali dell'abitazione, che ne possano garantire la sicurezza e l'abitabilità

Inoltre, il conduttore può anche eseguire dei lavori di migliorie dell'immobile, ma sempre concordando queste opere con il proprietario della casa. Per quello che riguarda le spese condominiali o relative alle parti in comune, salvo diversi accordi, le opere di manutenzione straordinaria o di installazione di nuovi impianti spettano al padrone di casa, mentre le comuni spese di condominio, di solito mensili, spettano all'inquilino.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione