ERBORISTERIA

Brufoli da mascherina: i rimedi naturali per attenuarli

LEGGI IN 2'

Da quando le mascherine protettive sono entrare nella nostra quotidianità, dobbiamo fare i conti con brufoli ed imperfezioni. La pelle sotto il tessuto infatti tende a non respirare e l’umidità provocata dal respiro rende la cute più sensibile, proprio come gli sfregamenti e questo può portare a dover fare i conti con arrossamenti e pustolette antiestetiche.

Di certo l’uso della mascherina è obbligatorio, è uno strumento che ci protegge e che va indossato nel modo corretto senza pensare ai possibili e comunque minimi effetti negativi. Ma se le imperfezioni da mascherina appaiono, ci farà piacere sapere che possiamo comunque porre rimedio al problema, trattando gli inestetismi in modo non aggressivo.

Ci sono infatti ottimi rimedi naturali per attenuare i brufoli da mascherina, dei metodi soft a cui possiamo affidarci tranquillamente. In primo luogo però, va ricordato che la nostra beauty routine deve essere commisurata al tipo di cute che abbiamo, quindi in caso di pelle sensibile, matura, secca o altro, i prodotti usati dovranno essere adatti al nostro caso specifico.

In generale, se abbiamo qualche problemino di pelle a tendenza acneica, un buon integratore di zinco può aiutarci a trattare il disturbo dall’interno, come dimostrato da alcuni studi. In realtà lo zinco è ottimo anche per uso esterno e in commercio possiamo trovare molte pomate biologiche che lo contengono, studiate apposta per migliorare la salute della cute.

Ad aiutarci in questo anche l’olio essenziale di tea tree, che può essere picchiettato direttamente sui brufoli, sfruttando la sua capacità di combattere i batteri che causano la loro insorgenza. In caso di pelle sensibile possiamo poi utilizzare prodotti a base di amamelide virginiana, efficace per trattare una vasta gamma di problemi di pelle.

Se vogliamo un buon tonico fatto in casa, mettiamo in una casseruola un cucchiaio di corteccia di amamelide, reperibile in una qualunque erboristeria, con mezzo litro di acqua. Lasciamo in ammollo per una mezz’ora e poi portiamo a bollore sul fuoco, facendo sobbollire per una decina di minuti, dopo di che copriamo.

Lasciamo infondere per dieci minuti, filtriamo e lasciamo raffreddare completamente prima di utilizzare sulla pelle dopo la normale detersione e prima di applicare la crema.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta