PSICOLOGIA

Si parla tanto, si dice poco

LEGGI IN 2'

L'attaccabottoni
Ci sono persone che monopolizzano sempre la conversazione. Gli interventi altrui vengono ignorati oppure assorbiti all'interno del loro discorso, che così prosegue senza arrestarsi. Tuttavia questo egocentrismo è anche il sintomo di un disagio, perché il fiume di parole serve a difendere dai pensieri e dalle sensazioni che nascono nei momenti di silenzio e che creano grande ansia.

Il brillante superficiale
Indubitabilmente è un individuo che sa intrattenere gli interlocutori: battute ironiche e racconti brillanti formano la materia prima del suo discorso, perciò è molto richiesto in compagnia. Eppure, alla fin fine, ciò che resta di lui è abbastanza poco, perché non va mai in profondità e non rivela nulla di sé. Tutta la sua brillantezza è come una sorta di maschera sorridente sopra un volto triste e spaesato.

Chi si piange addosso
E' uno sport molto diffuso ai nostri giorni: si fa a gara a chi si lamenta di più. Ci sono comunque dei veri fuoriclasse in questo campo, persone che non fanno altro che parlare dei loro guai e che riescono a convincere gli altri di essere sempre i più maltrattati dalla sorte. In pratica, chiedono in continuazione di essere consolati. Sono le persone che non si assumono la responsabilità delle loro azioni e della loro vita.

Chi fa parlare gli altri
Anche questa è un'arte: parlare poco ma far parlare gli altri provocando il discorso con domande o sottolineature. E spesso queste persone sono così abili che dopo una conversazione si ha l'impressione di avere molto in comune con loro. In realtà ci hanno solo fatto sentire importanti facendoci parlare di cose che ci riguardano, senza esporsi in prima persona e magari estorcendoci informazioni.

L'adulatore
Per cercare di compiacere gli altri e magari per ottenere dei favori, questa persona si limita ad assentire a quel che dicono gli altri e a fare complimenti. Non dice mai le cose come stanno o quello che ha per la testa. L'adulatore è il perfetto amico e compagno dei potenti e delle persone egocentriche, che vedono in lui un ascoltatore sempre disponibile e che non li critica mai.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione