PSICOLOGIA

I sogni e la medicina cinese

In medicina cinese il sogno è stato, da sempre, utilizzato a scopo diagnostico. Lo shiatsu ti aiuta ad ottenere la giusta valutazione energetica sullo stato emozionale di una persona e stabilire il giusto trattamento.
LEGGI IN 3'

L'importanza dei sogni

Il sonno e la magia dei sogni sono in realtà preziosi alleati per comprendere non solo gli stati d’animo, ma anche le patologie da cui il nostro organismo è afflitto.
Ecco che ricordare i propri sogni si rivela importantissimo ai fini di un’analisi approfondita che sfrutta il sapere della medicina cinese, tra rimedi shiatsu e terapia di agopuntura.

Secondo questa importante tecnica, infatti, i sogni sono una diretta manifestazione dell’energia proveniente dai vari ‘settori’ del corpo. Gli operatori di shiatsu, esperti interpreti delle ‘energie’ nel nostro corpo, sono i valutatori del nostro stato emozionale, gli unici, secondo i precetti di medicina cinese, a poter stabilire il giusto trattamento con cui operare.

Il flusso di energia
La medicina tradizionale cinese crede che i sogni siano una diretta manifestazione delle vibrazioni energetiche dei vari organi, specialmente del cuore, che controlla l’armoniosità esistente tra l’intervallo di sonno e di veglia.
L’alternanza tra queste due fasi è determinata dall’energia ‘wei qui’, un’energia difensiva e guerriera che, durante la notte, circola negli organi rivelando al suo passaggio gli squilibri energetici presenti nel nostro organismo.

I sogni ricorrenti acquisiscono, in questa circostanza, un’importanza rilevante. Sognare sempre una singola azione, un soggetto o una situazione equivale ad esprimere un problema, una carenza di energia. Sono proprio i sogni ricorrenti che vanno analizzati nello specifico perché attraverso di essi è possibile non solo rilevare il miglioramento dello stato energetico, ma anche avvertire la presenza di un disagio psichico o fisico.
Il sogno è una chiara manifestazione della speciale triade “corpo-anima-spirito”, specificità che si influenzano l’un l’altra.

Cosa sogniamo?
Quando, ad esempio, si sogna di essere costretti a letto ammalati o quando si sogna un particolare tipo di disturbo, ma anche stanchezza e intorpidimento, e quando queste sensazioni restano vividamente impresse in testa al mattino, quando ci si sveglia, probabilmente ci troviamo di fronte a condizioni di debolezza non ancora cosciente.
Le persone molto occupate dal lavoro che raggiungono picchi di stress molto alti, di norma privi di molto tempo libero, fanno spesso questo genere di sogni: messaggi che gli organi lanciano al nostro cervello.
Le sensazioni dolorose, il disagio e sintomi potrebbero rivelarsi anche un prezioso campanellino d’allarme di reali scompensi fisici.

Mappatura dei sogni
Ogni sogno si riferisce ad un particolare organo corporeo.

I reni: i sogni raccontano l’acqua, specialmente l’atto di immergersi o di affogare.

Il fegato: i sogni raffigurano la natura, i boschi e le piante, spesso creature malefiche che invadono gli spazi casalinghi.

Il cuore: l’immagine ricorrente è quella del fuoco, ovvero di incendi o di ustioni.

La milza:
quando i sogni ricorrenti più frequenti sono quelli di perdita o di smarrimento in grandi spazi.

I polmoni:
le immagini, in questo caso, sono inquietanti, scene di guerra e di soldati sono tra i più frequenti.

Lo stomaco:
molto semplicemente quando l’oggetto del nostro sogno è il cibo

L’intestino:
in questo caso le immagini ricorrenti sono quelle di piccole e strette stradine di campagna o, all’opposto, di campi sterminati.

La vescica: in questo caso il campanello d’allarme è rappresentato da sogni ricorrenti di viaggi, passeggiate ed escursioni nella natura.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta