IN FORMA

Qi Gong: mal di schiena addio!

LEGGI IN 2'

Esercizio quotidiano, benessere assicurato

Vi è mai capitato di vedere nei parchi persone e gruppi assumere posture particolari, simili a quelli di un'arte marziale? Bene, avete visto chi pratica Tai Chi, una disciplina che possiede una variante, il Qi Gong, particolarmente utile contro piccoli e fastidiosi problemi di schiena.

Le basi del Qi Gong

QI significa energia vitale, e il principio di questa tecnica che sta a metà tra arti marziali e meditazione, e che si fonda sulla medicina cinese, è infatti quello di far scorrere l'energia corporea lungo il nostro asse portante, la colonna vertebrale. La postura eretta diventa quindi di primaria importanza e il riallineamento e la conseguente conquista di una postura corretta non possono che fare bene a chi ha problemi di schiena.
Questa ginnastica dolce, se praticata con costanza, può alleviare i dolori che derivano da un torcicollo, da un colpo di frusta o dalla classica postura da ufficio che può fare tanti danni silenziosi. E allora perché non "combattere" questi traumi quotidiani con una pratica altrettanto quotidiana? (anziché con gli antidolorifici, che alla lunga possono pesare sul nostro apparato gastrico?)

Contro il mal di schiena

Gli esercizi sono piuttosto vari e si abbinano a respirazioni, pressioni e anche auto-massaggi da esercitare in corrispondenza di alcuni organi, a loro volta correlati ai dolori alla schiena. Un esempio?
La zona dorsale superiore, secondo la medicina cinese, è correlata a polmoni, bronchi e funzioni respiratorie; le zone mediana e lombare invece sono collegate a stomaco, pancreas e reni. La zona più bassa della schiena, subito sopra le anche, è correlata a colon e intestino tenue.
La classica lombalgia "a sbarra", ossia quel dolore trasversale nelle parti basse della schiena avrebbe quindi a che fare con un malfunzionamento energetico dei reni, e il tentativo di "guarigione" partirà quindi da lontano, con il tentativo di riequilibrare il flusso energetico, il QI appunto, attraverso esercizi posturali ma anche di respirazione.
L'azione del Qi Gong, combinata con uno stretching ben fatto diventa è un ottimo modo per rimettersi in forma dopo un periodo di convalescenza o di stop legato a traumi o fastidi.

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione

Questo sito utilizza cookie propri e di terzi per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzando le tue preferenze e offrendoti funzionalità e contenuti pubblicitari personalizzati, anche incrociando i tuoi dati con quelli provenienti da altre fonti. Se scegli di proseguire nella navigazione, chiudi questo banner o clicca su “ACCETTA”, esprimi il consenso all’installazione dei cookie. In alternativa, seguendo questo link , potrai leggere la nostra cookie policy per esteso, nonché decidere a quali specifici cookie prestare o revocare il tuo consenso.

Accetta