IN FORMA

Proteine per la palestra per le donne: pro e contro degli integratori muscolari

LEGGI IN 3'

Le proteine per la palestra a cosa servono?

Dopo una dieta drastica, o con il passare degli anni, la massa magra nelle donne tende a diminuire. Dopo i 30 anni si perde circa il 5% di massa muscolare magra ogni 10 anni ed il fisico – non solo per un fatto estetico – ne risente. I muscoli sono – infatti - molto importanti anche per dare sostegno alla colonna vertebrale e mantenere una postura corretta. Assumere più proteine vuol dire cercare di aumentare questa massa magra, senza diventare delle donne bioniche, dando sostegno e tonicità ai muscoli. In commercio esistono degli specifici integratori in grado di darti il giusto livello di proteine al giorno, senza intaccare il tuo indice di massa corporeo.

Le proteine per la palestra fanno male?

Come per ogni sostanza che ingerisci l’importante è farlo sotto controllo medico e non eccedere mai nelle dosi consigliate. Nel caso degli integratori muscolari non si può dire che facciano male a prescindere: alcuni sono perfetti per donare tono e vigore, l’importante è non esagerare. Gli integratori di proteine – come le ”whey protein”, ossia derivate dal siero del latte – vengono assorbite in modo rapido dall’organismo. Aiutano a stimolare la crescita, il recupero dei muscoli, stimolano la perdita di grasso e hanno al suo interno anche l’azoto e gli amminoacidi. Vanno assunte in una quantità ben precisa che dipende direttamente dal tuo peso, è consigliato prenderle dopo l’allenamento, proprio perché vengono assorbite subito dall’organismo.
Le proteine per la palestra possono essere prese quindi anche dalle donne, l’importante è che si rispetti il dosaggio senza eccedere e soprattutto si chieda prima il parere del proprio medico.

Proteine per la palestra: pro e contro

Gli integratori di proteine sono sicuramente utili a quelle sportive che hanno bisogno di aumentare il livello di proteine nell’organismo - per accrescere la massa magra - senza dover mangiare chili di carne animale ogni giorno. Tutte sappiamo – infatti – che consumare troppa carne non fa bene e anzi espone al rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e tumori all’apparato gastrointestinale. Se invece la tua dieta è sbagliata – e quindi mangi troppi alimenti ricchi di proteine – si crea un surplus di proteine e quelle non utilizzate dall’organismo si potrebbero trasformare addirittura in grassi, facendo aumentare il tuo peso corporeo. Troppe proteine fanno lavorare di più fegato e reni e - a causa del surplus proteico - gli organi potrebbero essere esposti ad alcune malattie. Per essere metabolizzate, le proteine hanno poi bisogno di molti liquidi per cui se non se ne consumano abbastanza c’è il rischio di disidratazione, diarrea e crampi all’addome.

Chi non può prendere integratori di proteine

Gli integratori di proteine sono assolutamente controindicati a bambini e anziani, perché fegato e reni non sono in grado di smaltirli in modo corretto. Non possono farne uso le donne incinte – per il troppo lavoro che dovrebbe sopportare il sistema epatorenale – e chi soffre di patologie legate ai reni o al fegato. Anche in caso di diabete sarebbe bene parlarne sempre con il medico curante che saprà consigliare - o meno - l’uso degli integratori.

Integratore proteico fai da te

Se hai voglia di integrare le proteine in modo fai da te, ecco una ricetta semplice e veloce per creare un frullato proteico home made. Prendi del latte di mandorla – o soia – dello yogurt, frutta a tua scelta, farina di soia e un po’ di ricotta. Metti tutto nel tuo frullatore e gustati il tuo quotidiano integratore di proteine fatto in casa!

Leggi anche:

Articoli più recenti in questa sezione